Rita Fenini

-

Dal 7 al 26 febbraio 2017, saranno esposti al Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli i due dipinti di Vincent Van Gogh rubati 14 anni fa al "Van Gogh Museum di Amsterdam" dalla criminalità organizzata e ritrovati in Italia - in un covo della camorra a Castellammare di Stabia - nel settembre 2016 grazie al lavoro della Guardia di Finanza e della Procura di Napoli.  

Una congregazione lascia la chiesa riformata di Nuenen (1884-1885) e Spiaggia di Scheveningen prima di una tempesta, (1882), le opere ritrovate: capolavori fondamentali per la comprensione della prima stagione pittorica dell’ artista, periodo in cui, influenzato dal seicento nordico e dalla sua vocazione frustrata di evangelizzatore, Van Gogh si esprime con una pittura di nero realismo

I due dipinti, pur avendo perso la cornice, sono stati rinvenuti in buone condizioni, fatta eccezione per lievi danni al margine della tela di Nuenen e della perdita di un piccolo frammento pittorico nella veduta, che ha scoperto la tela sottostante. Un adeguato programma di restauro sarà condotto una volta che le opere saranno rientrate in Olanda.


La mostra è promossa dal Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e finanziata dalla Regione Campania. Il progetto è attuato dalla Scabec Spa. Organizzazione e catalogo Electa


Van Gogh

Museo di Capodimonte
Via Di Miano 2 - Napoli -
dal 7 al 26 febbraio 2017

Orari: aperto tutti i giorni tranne il mercoledì 8.30 - 19.30 (ultimo ingresso alle 18.30)
Biglietti: intero 8 euro ridotto 4 euro

© Riproduzione Riservata

Commenti