Rita Fenini

-

Fondato a Milano nel 1982 da un gruppo di artisti dei nuovi media, Fabio Cirifino (Fotografia), Paolo Rosa (arte visiva e cinema) e Leonardo Sangiorgi (grafica), il collettivo artistico "Studio Azzurro" festeggia quest' anno i suoi 35 anni di attività

E Milano lo celebra a Palazzo Reale, con un’ esposizione fatta di suggestive e poetiche installazioni che hanno segnato la storia dell’arte contemporanea: decine di proiettori, monitor, touchscreen e sensori inglobati dall’ "ambiente sensibile" con l’intento di rendere il visitatore attore protagonista mentre si muove all’interno di uno spazio che reagisce alla sua presenza e ai suoi gesti.

Sono moltissime le opere realizzate da Studio Azzurro dal 1982 a oggi e ora Milano rende omaggio a questo straordinario laboratorio di ricerca, riproponendo una parte significativa dell’intenso lavoro che ha portato alla produzione di innumerevoli videoinstallazioni interattive e "ambienti sensibili", di numerosi "musei di narrazione", di film e spettacoli teatrali.

L'iniziativa fa parte del programma di ‘Ritorni al futuro’, il palinsesto culturale pensato per la primavera 2016 dal Comune di Milano che propone oltre cento appuntamenti tra mostre, concerti, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e incontri, con l’obiettivo di portare al centro della riflessione pubblica l’idea di futuro che abbiamo oggi, confrontandola con quelle che hanno abitato il pensiero creativo in altre stagioni della storia.

"Immagini Sensibili" è un’occasione unica e irripetibile per vedere per la prima volta e in un unico spazio opere che hanno emozionato intere generazioni.

 La mostra è promossa dal Comune di Milano-Cultura, prodotta e realizzata da Palazzo Reale e Studio Azzurro con la collaborazione di Arthemisia Group

Studio Azzurro. Immagini sensibili
9 aprile - 4 settembre 2016
Palazzo Reale
Piazza Duomo 12 | Milano

© Riproduzione Riservata

Commenti