Street Art: Etam Cru

Due giovani polacchi Bezt e Sainer, in arte Etam Cru, hanno iniziato togliendo il grigiore di alcune periferie polacche. Ora sono conosciuti anche in America

– Credits: dal sito www.etamcru.com

Marina Jonna

-

Colori accesi, dipinti giganti e surrealisti: queste le caratteristiche delle opere di due giovani artisti polacchi, Bezt e Sainer che hanno iniziato a collaborare dall’Accademia d’Arte di Lodz , dando vita a Etam Cru.

Le loro opere sono delle vere e proprie gallerie d’arte a cielo aperto: edifici e periferie vengono animati con i loro soggetti surreali pieni di colore.

E le tonalità utilizzate (giallo acceso, verde fluo, ma anche blu elettrico e rosso vivo) contribuiscono a colpire la vista dei passanti, lasciando lo stupore dipinto sui volti di chi, casualmente, si imbatte nei loro dipinti immensi e spettacolari.

Guardate qui il video della realizzazione di una delle loro opere, la Traphouse:

 

GALERIA URBAN FORMS | ETAM CRU from Urban Forms Foundation on Vimeo.

© Riproduzione Riservata

Commenti