Rita Fenini

-

Realizzata in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, Filiera del Legno FVG e Consorzio Innova FVG, "Radura" rappresenta una nuova idea di spazio pubblico, replicabile in altre aree urbane nel mondo, “uno spazio intimo anche se lambito dalle correnti della vita metropolitana – racconta Stefano Boeri -  dove è possibile vivere un’esperienza di decompressione dalla frenesia dei flussi e degli scambi tipica di una grande metropoli e particolarmente accentuata a Milano nel corso della Design Week”.

L’installazione, visitabile e accessibile liberamente per tutta la durata della Design Week nel prato centrale del Cortile della Farmacia presso l’Università Statale, è uno spazio circolare perimetrato da 350 colonne cilindriche in legno che raggiungono un’ altezza massima di 6 metri, con un diametro esterno di 10,5 metri ed uno interno di 7 metri; le colonne sono ancorate al suolo grazie a una pedana circolare in legno alta 45 centimetri, che diventa anche una seduta.

Un luogo nel quale i visitatori sono invitati ad una sosta di riflessione o relax, sperimentando un’atmosfera sonora alternativa al rumore di fondo metropolitano. "Radura", infatti, trasforma il Cortile della Farmacia (disegnato dal Filarete nel '400) in una cassa armonica a cielo aperto, grazie all’installazione sonora progettata ad hoc dal maestro Ferdinando Arnò, che in collaborazione con la cantante belga Melanie De Biasio, il chitarrista Giorgio Cocilovo e il violoncellista Marco Decimo, ha creato un' atmosfera sonora polifonica, che ogni visitatore potrà comporre a seconda della posizione e del percorso del suo corpo .

Nelle ore notturne l’installazione diventa un circolo luminoso per effetto del sistema di illuminazione realizzato da MyLed.

L'esposizione, nei chiostri dell' Università Statle di Milano, è visitabile gratuitamente nei seguenti orari: fino a domenica 17 aprile dalle 10 alle 24; da lunedì 18 a sabato 23, dalle 10 alle 22.

© Riproduzione Riservata

Commenti