Arte & Idee

Premio Terna: "L'arte guarda avanti". Energia per il futuro

Il tema della sesta edizione esalta la creatività italiana: boom di iscrizioni

Han Ning, On the road

Rita Fenini

-

In sole due settimane sono quasi 450 gli artisti che si sono iscritti al Premio Terna, il concorso a premi  finalizzato alla promozione degli artisti e dell’arte contemporanea e alla valorizzazione del legame tra arte e impresa. Un numero destinato ad aumentare e che arricchirà ulteriormente la più grande raccolta in Italia di opere d’arte contemporanee, completa di curriculum e profili degli artisti, gallerie virtuali, schede informative.

 

Sicuramente il tema l’elemento trainante: “L’Arte guarda avanti”, che conferma per Terna l’impegno nella valorizzazione della creatività quale forma primaria ed essenziale di ricerca. Un tema fortemente sentito e vissuto in prima persona dagli artisti partecipanti che quest’anno sono stati invitati anche ad abbinare al proprio lavoro citazioni proprie o di personaggi celebri in grado di esprimere al meglio ciò che significa “guardare avanti”.

Immagini in progress di un volto in continua evoluzione, l’importanza di vivere pienamente il presente come tensione verso il fututo, riflessioni sulla guerra, l’eredità del passato come ricchezza per il domani, il continuo alternarsi di equilibri fra gli elementi: i lavori degli artisti richiamano la dinamicità del divenire proiettando le opere in una dimensione altra, diventando possibili alternative del mostrato e detto, quindi del presente.

Una partecipazione al momento prevelentemente al maschile con artisti provenienti da tutta Italia, sopratutto dalle regioni del sud dello stivale, con la Campania in testa, seguita da Puglia e Sicilia, e in maggioranza giovani emergenti. Pittura la disciplina più gettonata, seguita da Fotografia e Videoarte e da Scultura e Installazioni.

A decreterare i vincitori del Premio, il cui bando di iscrizione chiuderà mercoledì 15 ottobre, i curatori Cristiana Collu, Direttrice del Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, e Gianluca Marziani, Direttore di Palazzo Collicola Arti Visive a Spoleto, iniseme a una giuria d’eccezione - presieduta dal Comitato di Presidenza con Matteo Del Fante e Catia Bastioli, Amministratore Delegato e Presidente di Terna - composta da professionisti del mondo dell’arte e della comunicazione: la collezionista Barbara Abbondanza, Silvana Annicchiarico Direttrice del Triennale Design Museum, Fabio Cavallucci Direttore Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, i collezionisti Giovanni e Anna Rosa Cotroneo, Mario Cristiani della Galleria Continua, la giornalista Alessandra Mammì, Mario Mazzoli della Galleria Mazzoli di Berlino, lo scrittore Massimiliano Parente.

© Riproduzione Riservata

Commenti