Rita Fenini

-

L’arte e la creatività urbana si celebrano nella capitale con Outdoor 2015: giunto alla sesta edizione, il Festival prosegue la sua riflessione sulla riconversione degli spazi cittadini attraverso l’arte e la musica, che si fanno strumento per la riattivazione di luoghi spesso abbandonati, favorendone una rinnovata fruizione da parte del pubblico.

Dopo 5 edizioni, oltre 70 artisti coinvolti, 16.000 presenze solo la scorsa edizione, quest’anno il festival (ubicato negli spazi dell' ex Caserma Guido Reni) suggerisce un concetto nello stesso tempo semplice e forte: "Here, Now. Un luogo e un tempo stabilito, un momento unico, non replicabile, che racchiude in sé i diversi piani temporali: il passato della caserma, il presente della creazione artistica e la futura rigenerazione dello spazio”, come  spiega Antonella Di Lullo, curatrice del Festival.

In collaborazione con sette Ambasciate e Istituti di cultura stranieri, Outdoor Festival 2015 ospita 17 artisti provenienti da 8 Nazioni differenti, che con le loro opere - graffiti, sculture, video e istallazioni - occupano 10 padiglioni all’ interno degli spazi abbandonati dell’ex Caserma.

Oltre alle esposizioni artistiche (dalle grandi istallazioni del greco Alexandros Vasmoulakis allo spray fluorescente di Uno) il Festival prevede un ampio programma di eventi, per  condrre lo spettatore alla scoperta delle culture dei Paesi ospiti tra talk, cinema, food ed una vasta offerta di musica internazionale

Outdoor 2015
Here, Now
2 - 31 ottobre 2015
ex Caserma Guido Reni | Via Guido Reni 7, Roma

© Riproduzione Riservata

Commenti