Rita Fenini

-

Per secoli la chiesa e' stata tra i principali committenti di opere d'arte, oltre ad essere il luogo dove le stesse venivano esposte: continuando questa tradizione, la manifestazione "Kunstraum Kirche" vuole rinnovare, in chiave moderna, la collaborazione tra chiesa e artisti, tradizone che a poco a poco andava scomparendo. Attraverso l’ installazione di opere d’arte contemporanea, l’iniziativa propone una nuova visione di arte collegata alla chiesa, che non rimane più subordinata alla fede, ma che con essa crea un concreto dialogo e un libero confronto. E, per quest' anno, è Annamaria Gelmi (con l’installazione Oltre il Sacro) l’artista scelta da una giuria internazionale come protagonista della rassegna: per tutta la Quaresima (10 febbraio 2016 – 27 marzo 2016), ai piedi dell' altare del Duomo di San Giacomo di Innsbruck, si potrà quindi ammirare l'opera della Gelmi, una grande croce che, come uno specchio d’acqua, raddoppia la grandezza della cupola grazie a un effetto ottico, ma emana altresì un’intensa pulsione al trascendente. Così come la seconda croce, uguale e parallela alla prima, con il suo solo perimetro luminoso di colore rosso, aggiunge, ai puri riferimenti architettonici, elementi emozionali che intrecciano un rapporto più personale con chi guarda, quasi ad esprimere la tensione verso il mistero che è in ognuno di noi.



© Riproduzione Riservata

Commenti