Rita Fenini

-

Nell’ anno di EXPO, i successi e i riconoscimenti internazionali dei Missoni nella produzione tessile e nella moda divengono portavoce tra i più accreditati del Made in Italy, rappresentando il valore di un territorio e testimoniando la capacità di generare linguaggi e confronti con i maggiori maestri dell’arte moderna e contemporanea.
Il percorso espositivo proposto dal MA*GA di Gallarate (città che i Missoni scelsero nel 1953 come sede della loro casa e del loro primo laboratorio di maglieria), caratterizzato dagli allestimenti che diventano essi stessi opere ambientali, è articolato secondo diversi registri narrativi che delineano le principali caratteristiche della genialità dei Missoni, fatta di colore, materia e forma. Al contempo, emerge quanto la loro creatività sia legata a doppio filo con l’arte, rappresentando un caso pressoché unico nel panorama della moda internazionale.
Come ricorda Luciano Caramel nel suo testo, “pregnante soprattutto il rimando a Klee, fondamentale per la comprensione della complessa cultura e pratica pittorica di Missoni”

La mostra, curata da Luciano Caramel, Luca Missoni e Emma Zanella, è un progetto realizzato da Città di Gallarate, Museo MA*GA e Archivio Missoni, con lo speciale contributo di Regione Lombardia - Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie e Provincia di Varese

MISSONI, L’ARTE, IL COLORE
Gallarate (Va), Museo MA*GA (via De Magri 1)
19 aprile - 8 novembre 2015

© Riproduzione Riservata

Commenti