Microsculture sulla cruna di un ago: Willard Wigan

L’artista Willard Wigan è riuscito a costruire una collezione di opere minuscole, tanto piccole da stare nella cruna di un ago e sono visibili solo al microscopio

Marina Jonna

-

Grazie ad un minuscolo bisturi lo scultore Willard Wigan riesce a scalfire dei chicchi di riso, del grano, dei granelli di zucchero e di sabbia; poi Willard le riassembla fino a ricavarne sculture microscopiche. Subito dopo questo incredibile scultore dipinge le sue micro-sculture utilizzando un pelo di mosca. Le sue sculture trovano infine eleganti piedistalli in capocchie di spilli, teste di chiodi, ami, stuzzicadenti, crune d'ago.

Nonostante le dimensioni microscopiche, le sculture sono perfettamente intagliate e dipinte.

Per mantenere la precisione e l'incredibile accuratezza, necessarie per la realizzazione delle opere, lavora la notte tardi e, come dichiara l'artista stesso, per scolpire con mano ferma le sue sculture, attende i momenti di pausa tra i battiti del suo cuore.

Willard Wigan e' considerato il miniaturista piu' grande del mondo. Il suo lavoro e' stato descritto da molti come "l'ottava meraviglia del mondo”: tra i suoi soggetti c’è di tutto, dai protagonisti delle fiabe ai monumenti famosi fino a riprodurre alcuni momenti storici dello sport (qui la Gallery )

La sua ultima opera arriva oltre le aspettative umane: è infatti costruita su un pelo. L’idea gli è venuta una mattina mentre si faceva la barba: ha osservato un pelo e ha deciso che quello sarebbe stato la sua nuova “tela”.

Pelo_emb4.jpg

Con infinita pazienza e cura l’artista ha svuotato il pelo e ha costruito una moto d’oro, utilizzando come attrezzo un microscopico frammento di diamante che ha adattato.

L’opera è grande solo 3 micron (3 millesimi di millimetro) e può essere vista solo al microscopio. Sono state necessarie cinque settimane di lavoro e il risultato è davvero incredibile.

© Riproduzione Riservata

Commenti