Dal 4 settembre 2015 al 6 gennaio 2016 Marc Chagall arriva a Monza, portando tutto il suo immaginario onirico, la ricchezza delle tradizioni letterarie russe, la sacralità dei testi biblici.

Due spazi espositivi - l’ Arengario e la Casa degli Umiliati, sede dei Musei Civici di Monza - accolgono la mostra "Chagall, la grafica del sogno".

L'esposizione presenta per la prima volta le tre serie grafiche complete più importanti dell’artista russo: la trilogia composta dalle Anime morte di Gogol’, dalle Favole di La Fontaine e dalla Bibbia. 300 acqueforti.

Si tratta di un corpus considerato ormai inscindibile, attraverso il quale l' artista compie una meditazione circolare: "Nelle tavole delle Anime Morte" Chagall riflette sull’uomo, sulle sue meschinità, sul suo limite. Nei fogli delle "Favole" compie un viaggio nella natura, nella sua bellezza e nella sua impronta originaria.

Nella" Bibbia" torna a riflettere sull’uomo, ma in una luce ben diversa rispetto a quella delle Anime Morte. Una mostra interessante, che si commenta con le parole di Chagall stesso "Qualcosa mi sarebbe mancato se, a parte il colore, non mi fossi impegnato, ad un certo momento della mia vita, anche con l’incisione".

La mostra è curata da Flavio Arensi, promossa dal Comune di Monza e organizzata da Meet Museum

MARC CHAGALL | La grafica del sogno
Monza, Arengario e Casa degli Umiliati (via Teodolinda 4)
Da venerdì 4 Settembre 2015 - Mercoledì 6 Gennaio 2016

© Riproduzione Riservata

Commenti