"Living Architectures Marathon", quando l'architettura contemporanea incontra il cinema

Cinque film raccontano la vita quotidiana nelle opere di altrettante archi-star. In mostra a Roma, Rovereto, Udine, Milano e Prato

Un'immagine da "Koolhaas Houselife" di Ila Bêka e Louise Lemoine per "Living Architectures" (foto Ila Bêka e Louise Lemoine - ufficio stampa)

Micol De Pas

-

Come si vive nella casa disegnata da Rem Koolhaas a Bordeaux? La signora Guadalupe Aceido, governante della maison, lo svela con dovizia di particolari, così come i vendemmiatori di Chateau Petrus mostrano quanto un refettorio elegante e ricercato, firmato da Herzog e de Meuron, possa trasformarsi in un’osteria dal sapore goliardico.

Ovvero, quando l’architettura contemporanea esce dalla sua aurea monumentale per diventare spazio vissuto e condiviso. È quanto raccontano i film Living Architectures realizzati da Ila Bêka e Louise Lemoine, un percorso in cinque episodi che racconta le opere del nostro tempo. Ne è seguita una pubblicazione, arricchita di una documentazione sulla loro produzione, che verrà presentata al pubblico italiano in un tour, Living Architectures Marathon, tra Roma, Milano, Udine, Rovereto e Prato.

Così Koolhaas Houselife mostra in maniera ironica la vita quotidiana in quella casa, tra faccende domestiche e storie umane; Pomerol, Herzog & de Meuron porta gli spettatori nella atmosfere esplosive di una delle case vinicole più importanti del mondo. Xmas Meier, ovvero, Natale a Roma, nel quartiere popolare e periferico in cui Richard Meier ha costruito la sua chiesa per il Giubileo: caustico e ironico ritratto di una zona che improvvisamente esce dall’anonimato a cui era stata condannata sin dalla nascita. Il Guggenheim Museum di Bilbao è il protagonista di Gehry’s Vertigo, il film che ribalta l’immagine idealizzata di una delle icone della contemporaneità, firmata da Frank Gehry: ci mette nei panni degli scalatori addetti alla pulizia delle vetrate che ogni giorno lavorano sospesi a 30 metri da terra. La vertigine è garantita. Infine, Inside Piano è un lavoro composto da tre brevi filmati, The Little Beaubourg,The Submarine e The Power of Silence per un viaggio divertente e singolare sulla sofisticata macchina architettonica denominata Renzo Piano.

Il tour inizia al Maxxi di Roma il 27 giugno, con le autrici del film e la proiezione di XMAS Meier (alle ore 20), mentre il giorno successivo il duo si sposta al Mart di Rovereto, dove alle 18 avrà inizio la maratona: proiezione di tutti e cinque i film. Giovedì 11 luglio approderanno a Casa Gavazzini di Udine, il 18 alla Triennale di Milano (ore 17), mentre il 20 settembre sarà la volta del Museo Pecci di Prato.

© Riproduzione Riservata

Commenti