Si intitola Cristiano De Gaetano: Speed of Life la mostra curata da Christian Caliandro che ripercorre le tappe significative della ricerca artistica del mestro tarantino, morto all'età di 37 anni.

L'eposizione va dagli esordi - all' insegna della sperimentazione sui materiali, sui temi e sugli approcci, seguendo il cuore della sua indagine attraverso la messa a punto e l’evoluzione della pittura in cera pongo su sagome di legno - fino agli ultimi anni di attività, segnati da una sorprendente sequenza di opere in ceramica (esposte per la prima volta insieme in pubblico), che rappresenta al tempo stesso un misterioso ritorno al punto di origine e una proiezione in avanti.

Una mostra, quella curata da Caliandro, che rappresenta un’ occasione importante per riscoprire e approfondire l’ opera di uno degli artisti più intelligenti e originali di questo inizio XXI secolo. Questa breve ma intensa vicenda creativa (la quale a sua volta si inserisce in un contesto, quello dei primi anni Duemila, estremamente stimolante per la Puglia) ha toccato una sorgente, una zona nascosta e preziosa dell’ arte italiana e occidentale, che può rivelarsi estremamente feconda per le generazioni artistiche attuali e del futuro prossimo.

Il catalogo ospita i testi di Rosalba Branà, direttrice del Museo Pascali, Christian Caliandro, Antonella Marino, critica d’arte e dello scrittore Marcello Fois. Tutto da sfogliare.

Cristiano De Gaetano: Speed of life

fino al 7 maggio 2017

Fondazione Museo “Pino Pascali”
Via Parco del Lauro, 119 - Polignano A Mare - BA

© Riproduzione Riservata

Commenti