Rita Fenini

-

Da Perugino a Lotto, da Caravaggio a Rubens, sono ben 145 i capovalori celebri (ma anche"minori") restaurati a cui e' dedicata la diciassettesima edizione di 'Restituzioni', il programma biennale promosso da Intesa Sanpaolo riguardante la cura di opere d' arte appartenenti al patrimonio pubblico e privato.

Nella mostra 'La bellezza ritrovata', curata da Carlo Bertelli e Giorgio Bonsanti e aperta dal primo aprile al 17 luglio alle Gallerie D'Italia di Milano, è possibile ammirare i quadri dei grandi maetsri dell' arte insieme a terracotte, vetri, mosaici, articoli sacri, un'armatura giapponese, una statua egizia, il 'Cavaliere Marafioti' (statuta in terracotta del V secolo a.C. Custodita a Reggio Calabria) e - per la prima volta - anche un' opera proveniente dall'estero: tre rilievi lignei dal Calvario di Banska Stiavnica in Slovacchia.

Un percorso espositivo davvero unico ed emozionante, un viaggio nel tempo dall’ antichità al primo Novecento che copre un arco temporale di oltre 30 secoli di storia dell’ arte e rappresenta - in modo paradigmatico - il percorso compiuto dall’ arte italiana, con alcuni esempi di realtà lontane.

In concomitanza con questa importante esposizionei, il Comune di Milano propone un itinerario nei suoi musei alla scoperta dei capolavori recentemente restaurati, all’interno del palinsesto culturale "Ritorni al Futuro"

La Bellezza Ritrovata
Milano, Gallerie D'Italia
Piazza della Scala, 6, Milano
Dall'1 aprile al 17 luglio 2016

© Riproduzione Riservata

Commenti