Rita Fenini

-

A Cecina, nella sala espositiva della Fondazione Geiger, dal 27 giugno al 20 settembre 2015, la mostra "Jean Tinguely. I Filosofi" (curata dal direttore artistico Alessandro Schiavetti) espone nove sculture cinetiche realizzate da Tinguely nel 1988. Queste opere sono un omaggio ai pensatori che hanno formato e rivoluzionato il pensiero politico dell’artista, spingendolo ad abbandonare il marxismo degli anni giovanili.

Le sculture, dedicate a Martin Heidegger, Henri Bergson, Jacob Burckhardt, Friedrich Engels, Pjotr Kropotkin, Wedekind, Ludwig Wittgenstein, Jean-Jacques Rousseau e Wackernagel, provengono dal Museum Tinguely di Basilea, prestigiosa istituzione inaugurata nel 1996 e interamente dedicata all’artista svizzero. La serie in mostra alla Fondazione Geiger è stata presentata per la prima volta in occasione della grande retrospettiva dedicata all’artista organizzata al Centre Georges Pompidou di Parigi dal dicembre 1988 al marzo 1989.

Tinguely impose l’ingresso gratuito per i bambini, che riteneva fossero il pubblico ideale per le sue opere, libere, immediate, divertenti, dissacranti. In mostra saranno esposte anche cinque coloratissime sedie in legno, vetro colorato e pietre, realizzate dall’artista Niki de Saint Phalle, che fu moglie, collaboratrice e fonte d’ispirazione di Tinguely

Jean Tinguely. I Filosofi
Dal 27 giugno al 20 settembre 2015
Sala Espositiva della Fondazione Culturale Hermann Geiger
Piazza Guerrazzi 32, Cecina (LI)

© Riproduzione Riservata

Commenti