Arte & Idee

Hans Christian Andersen, negli occhi di Fabian Negrin

In un libro e una mostra, il dialogo tra fiabe e illustrazioni

 

Per gli appassionati, Fabian Negrin è un nome altamente evocativo: le sue illustrazioni hanno accompagnato libri intensi e onirici, tanto quanto i racconti firmati dall'illustratore stesso, che narra fiabe contemporanee  spalancate su scenari inediti e inconsueti.

E se si abbina il tratto narrativo dell'artista argentino alle parole visionarie di Hans Christian Andersen, il risultato è decisamente unico. Come dire, l'incontro dei sogni: parole che si fanno immagini in disegni che si fanno narrazione.

E così accade, in effetti, in Fiabe in Blu, un libro e una mostra in cui Fabian Negrin illustra le favole di Andersen, nella nuova traduzione integrale dal danese a cura di Bruno Berni (edito da Donzelli). E il dialogo è perfetto. Forse proprio a cominciare dalla tecnica utilizzata dall'illustratore, acquarelli pieni di suggestioni e simboli allegorici. Come le fiabe di Andersen, anche i suoi disegni sono a misura di bambino ma perfetti per gli adulti: la loro complessità li rende interessanti e capaci di dialogare direttamente con le emozioni.

La mostra, 21 illustrazioni ad acquarello di Fabian Negrin, apre il 7 novembre a Palazzo Blu di Pisa ed è visitabile fino al 15 febbraio 2015.

Il libro, Fiabe in Blu, edito da Donzelli, sarà presentato all'apertura del festival Pisa Book Festival alla presenza del traduttore Bruno Berni e di Fabian Negrin.

© Riproduzione Riservata

Commenti