Le Grand Fooding 2013: arrivano a MIlano i piatti più CULT del mondo

CULTorama è il nome della quarta edizione di Le Grand Fooding di Milano. Guarda la gallery della serata di inaugurazione.

Riccardo Fano

-
 

Le Grand Fooding  2013 tornerà a Milano i prossimi 2, 3 e 4 luglio per presentare CULTorama: 3 serate culinarie completamente cult.

L'edizione dello scorso anno ha raggruppato il meglio dello Street food mondiale rivisitato dai migliori chef e confermato ancora una volta quanto la manifestazione sia perfetta per chiunque avesse voglia di sperimentare sapori che, sulla carta, sembrerebbe impossibile abbinare.

Sei top chef vi provocheranno con le loro interpretazioni dei piatti più cult, preparati all’interno di “food truck” appositamente importati e attrezzati per l’occasione, per celebrare una tendenza che negli ultimi tempi sta invadendo l’Europa.

Come nelle precedenti edizioni, è d'obbligo menzionare la creatività che ruota attorno alla comunicazione dell'evento. Quest'anno le illustrazioni degli chef e dei loro piatti è stata affidata a Simon Roussin , artista francese che trae ispirazione dalla line claire di Hergé e del suo Tin-tin.

Il prezzo degli ingressi è fissato a 26 Euro e come per le precedenti edizioni, parte del ricavato sarà devoluto in beneficienza CAF onlus, mentre la location sarà il Plastic, storico club milanese.

Questa il menu della serata realizzato grazie al supporto di S.Pellegrino e Acqua Panna, fedeli partner da anni:

- Kristin Frederick de “Le Camion qui Fume”, chef di Los Angeles trapiantata a Parigi, dove ha conquistato tutti con i suoi hamburger itineranti (conosciuti ormai in tutta Europa). 

Paolo Parisi, agricoltore-cuoco militante e iconoclasta, famoso per nutrire le sue galline livornesi solo con pregiatissimo latte di capra per ottenerne le migliori uova del mondo, che ci proporrà insieme al suo guanciale di cinta senese nella sua leggendaria carbonara!

- Mohamed Ourad, chef franco-algerino del ristorante Momo a Londra, nella zona di Soho, nel quale da più di 10 anni fa impazzire i londinesi con il cultissimo "Couscous Momo", che preparerà all'occasione per deliziarci.

- Bernard Chesneau, chef che dopo una prestigiosa carriera in ristoranti di altissimo livello, ha iniziato a girare la Danimarca con il suo food truck, con cui verrà fino a Milano per farci assaggiare il suo celebre “flaeskesteg”, piatto a base di maiale arrosto e insalata di cavolo rosso. 

- Jean-François Ferrié, ottimo chef che dopo aver militato con onore tra  Barcellona e Parigi ha deciso di ritirarsi a Laiguiole, sua città d’origine. E' lui che ci sazierà con il suo celebre "Aligot à l'ancienne", un vero cult della cucina francese. 

E per chiudere in dolcezza questo cultissimo menu, “Le Grand Nespresso Final Cult”, una reinterpretazione di un dessert cult italiano preparata in collaborazione con Nespresso da Franco Aliberti, giovane prodigio della pasticceria italiana che ha da poco lasciato la cucina di Massimo Bottura e a breve aprirà una sua attività, attesa da tutti come una delle novità più importanti del 2013.

A rinfrescare le serate ci penseranno due eccellenze tutte italiane: Birra del Borgo, con le sue birre tutte artigianali, e Zanotto, un vino naturale al 100%, in versione Colfondo o Fermo.

Una delle novità arrivate fresche è "Incontri ravvicinati del terzo tipo": abbinamento strabiliante immaginato intorno a due nuove bibite Sanpellegrino: Incontri. Un mix di gusti ed ingredienti sorprendenti: Limoni di Sicilia e Menta Piperita del Piemonte, Arance e Fichi d'India di Sicilia. Alla guida ci saranno Fabio Pisani e Alessandro Negrini, chef del cultissimo ristorante milanese Il Luogo di Aimo e Nadia, che proporranno una ricetta fatta ovviamente d'Incontri "che non ti aspetti" "fragole, pomodori Cuori di Bue di Albenga, pop corn di pasta, arance, limoni e menta fresca".
Un mix di ingredienti unico, insomma, inatteso, creato con ingredienti perfetti per accompagnare gli "Incontri" creati dai nostri amici di Sanpellegrino.

In attesa della serata di inaugurazione, godetevi il trailer .

© Riproduzione Riservata

Commenti