Rita Fenini

-

Dal 4 marzo al 16 luglio 2017 , il Complesso del Vittoriano di Roma ospita l’ esposizione "Giovanni Boldini", un' importante antologica che si propone di esporre, considerare e comparare parte della vasta produzione pittorica dell’ artista ferrarese attraverso un percorso espositivo di circa centosessanta opere, provenienti dai maggiori musei italiani e stranieri (quali il Musée d’Orsay di Parigi, l’ Alte National galerie di Berlino, il Musée des Beaux-Arts di Marsiglia, gli Uffizi di Firenze, il Museo Giovanni Boldini di Ferrara) e da prestigiose collezioni private difficilmente accessibili.

Artista di punta di un periodo storico vivace e creativo, assiduo frequentatore dei salotti eleganti dell' aristocrazia e dell'alta borghesia, Giovanni Boldini - più di ogni altro - ha saputo restituire le atmosfere rarefatte della Belle Époque, un’ epoca straordinaria della quale ha immortalato, nelle sue tele, il fascino femminile, gli abiti sontuosi, gli ambienti e le feste

Articolato in 4 sezioni, accanto alle opere di Boldini ('La tenda rossa' , Signora che legge', 'Ritratto di signora in bianco', 'Signora bruna in abito da sera' , 'Ritratto di Madame Blumenthal' , tanto per citarne alcune) il percorso espositivo ospita anche 30 lavori di artisti a lui contemporanei, come Cristiano Banti, Vittorio Matteo Corcos, Giuseppe De Nittis, Antonio de La Gandara, Paul-César Helleu, Telemaco Signorini, James Tissot, Ettore Tito, Federigo Zandomeneghi.

L' antologica del Vittoriano, organizzata e prodotta dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con l' Assessorato alla Crescita culturale-Sovrintendenza Capitolina, è stata curata da Tiziano Panconi e Sergio Gaddi


Giovanni Boldini
4 marzo 2017 al 16 luglio 2017

Complesso del Vittoriano – Ala Brasini
Via di San Pietro in Carcere - Roma -

© Riproduzione Riservata

Commenti