Giornata delle Miniere: a Spoleto tre eventi per celebrarla

L'Ecomuseo Geologico e Minerario, il Museo delle Miniere, l'esplorazione di una galleria mineraria riscoperta di recente

miniere

Il programma di Spoleto per la Giornata Delle Miniere

Redazione

-

Con l’unità d’Italia, nel 1861, il ministro Cordova si interessò alla compilazione di una “Carta geologica del Regno d’Italia” al fine di avere un quadro complessivo delle risorse minerarie del Paese. Infatti il territorio del nuovo Stato, storicamente, era ricco di zolfo con le miniere siciliane, di ferro con i giacimenti dell’isola d’Elba e di Cogne, di mercurio con gli importanti giacimenti del Monte Amiata, e poi ancora fluorite, allume, feldspati, solfuri misti, marmo, carbone e ligniti, per citare i più importanti. L’Italia era un paese minerario.

Il primo produttore mondiale di mercurio, con il Monte Amiata, e zolfo, con le miniere siciliane e romagnole. Questa ricchezza contribuì in maniera determinante allo sviluppo del Paese.

Tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento il quadro cambia, con la concorrenza dello zolfo proveniente dall'America, che porta alla chiusura delle miniere romagnole e all’emigrazione delle famiglie operaie in Umbria in cui si erano aperte nuove miniere di lignite.
Questo “orgoglio di minatore”  non è mai scemato e da sempre ha caratterizzato le popolazioni coinvolte in questa avventura, come Morgnano, o in scala più grande Marcinelle.

L’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), fin dalla sua costituzione, ha ritenuto di promuovere questo aspetto peculiare del nostro territorio istituendo una Giornata delle Miniere, a cui la Città di Spoleto ha inteso aderire, fin dall’inizio, con tutte le strutture e rappresentanze sociali dedicate a questi temi, come il Laboratorio di Scienze della Terra, il Museo delle Miniere e l’Associazione Amici delle Miniere.

L'edizione 2016 è particolarmente ricca di contenuti, tanto da trovare l’adesione dell’Ordine dei Geologi dell’Umbria per qualificarla come evento riconosciuto dal sistema per l’Aggiornamento Professionale Continuo degli iscritti.
L’evento sarà articolato con un convegno della mattina del 29 maggio sulla storia, eventi e prospettive per la valorizzazione del sistema dell’Ecomuseo Geologico Minerario di Spoleto; seguirà una visita al Museo delle Miniere e si concluderà con un percorso sul territorio, con la visita ai reperti archeologico industriali e  l’esplorazione di una galleria mineraria recentemente riscoperta.

© Riproduzione Riservata

Commenti