Il sacro e il profano nella pittura di Giancarlo Vitali

Splendida raccolta di opere del pittore bellanese: dall'arte sacra alle nature morte passando per le scene corali e i ritratti. Un omaggio a un grande artista contemporaneo

Rita Fenini

-
 

Presente con alcune sue tele alla mostra I riflessi della fede nell'arte contemporanea (Palazzo delle Paure, Lecco, da sabato 8 giugno a domenica 8 settembre 2013), il pittore (e incisore) bellanese Giancarlo Vitali è una delle figure più interessanti del panorama pittorico contemporaneo.

Celebri i suoi ritratti dello scrittore e drammaturgo Giovanni Testori, le nature morte, le tele sacre. Inconfondibile il suo tratto. Il vissuto quotidiano la sua maggiore fonte d'ispirazione: il lago, Bellano, gli amici. Ovviamente "riveduti e corretti" con gli occhi (e l'ironia) dell'artista…

© Riproduzione Riservata

Commenti