Rita Fenini

-

Pittore, scultore e scenografo, al grande artista torinese Giacomo Balla la Fondazione Ferrero di Alba dedica un' importante esposizione articolata in sezioni tematiche: il realismo sociale e la tecnica divisionista; le compenetrazioni iridescenti e gli studi sulla percezione della luce; l ’analisi del movimento e il futurismo.

Nelle opere che seguono il primo apprendistato torinese – tra fine ottocento e primi novecento – lo sguardo dell' artista penetra la realtà dolorosa e crudele delle classi ai bordi della società: la pennellata ricca di filamenti luminosi, il forte contrasto tra chiari e scuri, la scelta di tagli prospettici audaci ed estremi rappresenteranno per i futuri aderenti al Manifesto del Futurismo un modello unico e straordinario da seguire.

E con l’adesione di Balla alla poetica del Futurismo, di cui fu uno degli esponenti di spicco, dal realismo dei primi dipinti si assisterà alla trasposizione dei precedenti principi compositivi nella materia dinamica e astratta delle "Compenetrazioni iridescenti" a larghi tasselli cromatici, in un progressivo avvicinamento ai segni matematici puri.

Le opere del percorso appartengono a prestigiose collezioni pubbliche e private, italiane ed estere. Capolavori straordinari, difficilmente concessi in prestito: il Dinamismo di un cane al guinzaglio dalla Albright-Knox Art Gallery di Buffalo, il Volo di rondini del Museum of Modern Art di New York, la Velocità astratta + rumore dalla PeggyGuggenheim Collection di Venezia. Solo per citarne alcuni.

FuturBalla
29 ottobre 2016 - 27 febbraio 2017
Fondazione Piera Pietro e Giovanni Ferrero
Strada di Mezzo, 44 - Alba -  CN

© Riproduzione Riservata

Commenti