Geishe e samurai: esotismo e fotografia nel Giappone dell'Ottocento

In mostra a Palazzo Ducale di Genova 112 stampe fotografiche realizzate da grandi interpreti giapponesi ed europei

Rita Fenini

-
 

Fino al 25 agosto in mostra a Palazzo Ducale di Genova Geishe e samurai. Esotismo e fotografia nel Giappone dell'Ottocento, ovvero 112 stampe fotografiche originali di geishe e samurai, realizzate da grandi interpreti giapponesi ed europei agli albori della storia della fotografia, fra il 1860 e i primissimi anni del Novecento.

La rassegna ruota attorno all’idea dell’uomo e della donna giapponesi, sia come si sono formate nell’immaginario europeo dell'Ottocento, sia nelle reali condizioni socio-culturali del tempo. Il percorso espositivo è diviso in cinque sezioni e offre l’occasione per approfondire un momento della fotografia nipponica passato sotto il nome di Scuola di Yokohama, la cui caratteristica risiedeva nell’unire la fotografia, la forma artistica più d’avanguardia di quel tempo, con la tradizione delle grafiche giapponesi, realizzando stampe fotografiche su carta all’albumina delicatamente colorate singolarmente a mano da raffinati artigiani.


GEISHE E SAMURAI. ESOTISMO E FOTOGRAFIA NEL GIAPPONE DELL'OTTOCENTO
Genova, Palazzo Ducale (piazza Giacomo Matteotti, 9)
18 aprile – 25 agosto 2013

www.giapponegenova.it

© Riproduzione Riservata

Commenti