Festival della memoria di Ercolano, gli eventi da non perdere

Dal 17 al 21 settembre dialoghi, incontri, spettacoli, mostre e installazioni presso il Museo Archeologico Virtuale e gli scavi

Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

Museo Archeologico Virtuale di Ercolano – Credits: MAV

Simona Santoni

-

"Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d'avere..." Italo Calvino

Fondata da Ercole, secondo la leggenda, e distrutta dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., solcata oggi da scavi archeologici patrimonio dell'umanità, Ercolano è il luogo ideale per ospitare il "Festival della memoria: il passato visto con gli occhi del futuro".

Dal 17 al 21 settembre, in seno al Forum Universale delle Culture (Napoli e Campania), si concateneranno cinque giornate di dialoghi, incontri, spettacoli, mostre e installazioni, presso il Museo MAV (Museo Archeologico Virtuale ) e negli scavi cittadini. Eventi che racconteranno il Mediterraneo e la storia attraverso la quale si scrive il futuro.

La memoria è il filo conduttore d'un programma teso a rendere Ercolano e il sito archeologico un riferimento per la comprensione dell'archeologia nel rapporto tra resti e realtà, tra sviluppo e catastrofi, tra mito e storia. Cinque le sezioni della manifestazione: 1/mappe: letteratura, poesia, pensiero; 2/eruzioni: dialoghi internazionali sull’archeologia; 3/memoria del grande schermo: cinema; 4/A fil di lava: arte; 5/ luci e suoni del passato: danza, musica, installazioni.

Si alterneranno studiosi, scrittori, artisti e personalità del mondo culturale e artistico di rilievo internazionale.

Ecco alcuni eventi da non perdere (tenuti presso il MAV, ove non indicato diversamente):

- 17 settembre, ore 20. Il regista e artista britannico Peter Greenaway inagura il Festival con una conversazione dal titolo "La memoria dell'arte".

18 settembre, ore 14.00. Mario Cosmo, direttore dell'Agenzia Spaziale Italiana, modera l'incontro "Technology: measures to ensure documentation not an end in itself".

- 18 settembre, ore 19.30. "Duras mon amour", ovvero, nel centenario della nascita di Marguerite Duras, un focus sulla scrittrice francese tenuto dalla scrittrice e giornalista Sandra Petrignani (a seguire reading di testi di Duras). 

- 18 settembre, ore 20.30. Proiezione dell'edizione restaurata del film Hiroshima mon amour di Alain Resnais.

- 19 settembre, ore 14.30. Colloqui internazionali di archeologia (tavola rotonda) su "Heritage in the 21st century, challenges and opportunities", con Mario Cosmo, direttore Agenzia Spaziale Italiana; Stefano De Caro, direttore generale ICCROM; Maurizio Di Stefano, presidente Icomos Italia; Maria Paola Guidobaldi, direttrice degli Scavi di Ercolano; Massimo Osanna, Soprintendenza Archeologica Pompei, Ercolano, Stabia; Paola Pesaresi, Herculaneum Conservation Project; Valeria Sampaolo, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli; Marta Santos, coordinatrice del Museo archeologico di Catalunya - Empuries; Jane Thompson, project manager, Herculaneum Conservation Project.

- 19 settembre, ore 18.30. "Sarajevo mon amour": focus sulla città della Bosnia ed Erzegovina. Incontro con lo scrittore Boris Pahor e colloquio con lo storico Luigi Mascilli Migliorini, il direttore della Biblioteca di Sarajevo Ovcina Ismert, Mauro Giancaspro della Biblioteca nazionale di Napoli, a cura della giornalista del Sole24 ore Cristina Battocletti (a seguire proiezione di due episodi del film collettivo I ponti di Sarajevo).

- 20 settembre, ore 10.30. Lectio magistralis del filosofo Aldo Masullo sul tema "La memoria".

- 20 settembre. Apertura straordinaria notturna degli Scavi di Ercolano. Passeggiata notturna tra reale e virtuale racconti storici e suggestioni di luce, teatro e musica tra le storie sepolte dell'antica Ercolano.

- 21 settembre, ore 11. "Iran mon amour", incontro con l'attrice francese di origini iraniane Behi Djanati Atai e il giornalista e critico Mario Serenellini.

- 21 settembre, ore 20.30 (presso gli Scavi di Ercolano). Concerto del Coro delle Voci Bianche del Teatro San Carlo. Dirige Stefania Rinaldi, al piano il Maestro Luigi Del Prete.

Percorsi di luce agli scavi: illuminazione speciale degli Scavi di Ercolano in occasione del concerto di chiusura del Festival

Qui il programma completo del Festival.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Teatri di Vetro Festival

In programma a Roma, dal 15 al 23 settembre 2014, l'ottava edizione di "Teatri di Vetro", il festival delle arti sceniche contemporanee: un’originale opportunità di riflessione sul nostro presente

Artelibro: il Festival del libro e della storia dell'arte

Si svolgerà a Bologna dal 18 al 21 settembre 2014 l'undicesima edizione di "Artelibro: il Festival del libro e della storia dell'arte". In una forma tutta nuova

Cinema lesbico in festival a Bologna: il video dei film in programma

Commenti