Arte & Idee

FAI Marathon, alla riscoperta dei paesaggi urbani

Domenica 21 ottobre una maratona da fare con lo sguardo, volendo anche camminando. Per ammirare la bellezza dimenticata dei luoghi della nostra vita quotidiana

(Photo by Quinn Rooney/Getty Images)

Settanta città e altrettanti percorsi per delle maratone dove a correre deve essere lo sguardo. Per partecipare non serve un fisico sportivo ma un cuore pronto a stupirsi per le meraviglie dell'Italia.

Ecco la FAI Marathon , ovvero un percorso tra le strade dei centri urbani in programma domenica 21 ottobre per mettere in luce la bellezza dimenticata dei luoghi della nostra vita quotidiana e intanto raccogliere fondi per il FAI, il Fondo Ambiente Italiano che da 35 anni protegge la natura e l'arte italiana, contando circa 40mila metri quadrati di edifici storici tutelati e oltre 5 milioni di metri quadrati di paesaggio naturale.

La FAI Marathon, che si muove all'interno della campagna "Ricordati di salvare l'Italia ", è una speciale corsa non competitiva, che si può fare anche camminando, pensata per far scoprire o riscoprire agli italiani i paesaggi urbani ed extraurbani nei quali vivono tutti i giorni, ma di cui spesso ignorano le bellezze, il valore e la storia.
Tra le tappe anche alcune curiosità come i siti ipogei urbani di Ascoli Piceno, le vie percorse e descritte da Umberto Saba nel Rione Cavanna a Trieste, a Como l'ultima casa di tolleranza chiusa nel 1958 chiamata "Il dollaro", una piccola farmacia anni '30 di gusto déco a Lanciano (Chieti), le secolari "fosse granaie" a Cerignola (Foggia), dove venivano conservate le famose mandorle pugliesi, le più belle tra le 2500 "vere da pozzo" di Venezia, ovvero le costruzioni lapidee a protezione dei serbatoi d'acqua dei pozzi che con il tempo divennero anche pittoreschi ornamenti di piazze e cortili.

Nelle dieci città della ruota de Il Gioco del Lotto (Milano, Roma, Torino, Venezia, Cagliari, Napoli, Palermo, Bari, Bologna e Firenze) la maratona sarà arricchita dall'iniziativa "Io LOTTO per un'Italia più bella. Tu che FAI? ".

Inoltre, in alcune città, tra le tappe della maratona saranno compresi diversi luoghi restaurati con i proventi de Il Gioco del Lotto, come il Palazzo Reale di Torino, il Castello Normanno-Svevo di Bari, Palazzo Corsini a Roma e il Giardino di Boboli a Firenze.

Le iscrizioni alla maratona si possono effettuare on line (fino alle 16 di sabato 20 ottobre 2012) sul sito www.fondoambiente.it , presso le Delegazioni FAI in tutta Italia o il giorno stesso dell'evento direttamente alla partenza della corsa.

A tutti i partecipanti verrà distribuito un kit che comprende uno zaino, una pettorina, l'itinerario della maratona, una cartolina per segnare le tappe effettuate, un biglietto d'ingresso omaggio in uno dei beni del FAI e un adesivo a sostegno della campagna "Ricordati di salvare l'Italia". Tutti coloro che completeranno il percorso riceveranno il foulard arancione, simbolo dell'impegno a favore del patrimonio culturale del nostro Paese e del sostegno alle attività della Fondazione.

Le quote di partecipazione sono: per adulto contributo minimo a partire da 6 euro, per gli iscritti FAI da 5 euro; coppia o famiglia contributo minimo a partire da 10 euro, per gli iscritti FAI da 8 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti