Rita Fenini

-

E' la pittura la protagonista della grande mostra “Don’t shoot the painter. Dipinti dalla UBS Art Collection”, a cura di Francesco Bonami, che la Galleria d’Arte Moderna e il Comune di Milano con UBS presentano dal 17 giugno al 4 ottobre 2015 nel contesto dei più importanti appuntamenti d’arte di Expo in Città.
In mostra 110 dipinti realizzati da 92 fra i maggiori artisti internazionali dagli anni ‘60 ad oggi (da John Armleder a Thomas Struth passando per John Baldessari, Hiroshi Sugimoto e Francesco Clemente, solo per citarne alcuni) visibili per la prima volta al pubblico italiano nelle splendide sale della GAM.
Un’esplorazione - e un omaggio - alla pittura nella contemporaneità, per sancire il ruolo di quest’ultima come punto di riferimento nella storia per artisti e pubblico, attraverso le opere di una delle più grandi collezioni corporate a livello internazionale, UBS Art Collection, qui selezionate da Francesco Bonami.

Esposte al piano terra della GAM, le opere godono di uno speciale allestimento voluto dal curatore per ricreare un’esperienza molto particolare per i visitatori, che avranno la sensazione di trovarsi all’interno di una quadreria di dipinti. L’allestimento rifletterà infatti l’eredità storica del museo, luogo in cui i dipinti acquistano un significato particolare nel momento in cui vengono posti in dialogo con altri dipinti.
Pur rispettando la natura individuale di ciascuna opera, la mostra è stata pertanto concepita come una composizione musicale dove i quadri rivestono il ruolo delle note.


DON’T SHOOT THE PAINTER
dal 17 giugno  al 4 ottobre 2015
GAM Galleria d’Arte Moderna
via Palestro, 16 Milano
Orari di apertura:
Martedì-Domenica 9.00 – 19.30
Giovedì 9.00 – 22.30
Ingresso gratuito

Per informazioni: 02 88445947

© Riproduzione Riservata

Commenti