La stagione estiva della Accesso Galleria di Pietrasanta si apre con la personale di Bruno Walpoth “L’emozione del silenzio”. Dal 14 giugno al 16 luglio una piccola comunità di dieci personaggi accoglie il visitatore nelle sale della galleria: dieci presenze – scolpite nel legno di tiglio, di noce, di olmo – che non interagiscono tra loro, assorte nei loro pensieri e nella loro vita interiore.

All’osservatore è richiesto di porsi in ascolto, in silenzio, di quel dialogo interno che le sculture instaurano con loro stesse.

Bruno Walpoth proviene dalla lunga e gloriosa tradizione degli scultori della Val Gardena: quattrocento anni di storia che negli ultimi decenni ha ritrovato ampio slancio grazie all’opera di grandi artisti come i Demetz, Willy Verginer, Walter Moroder e lo stesso Walpoth. E come le sue opere, Bruno Walpoth è un artista silenzioso, che ama lavorare nella solitudine del suo studio a Ortisei: le sue sculture, che si ispirano a modelli reali, non sono ritratti, ma anelano alla ricerca di una bellezza universale, totalmente avulsi da qualsiasi riferimento spaziale o temporale


BRUNO WALPOTH. L’EMOZIONE DEL SILENZIO
Pietrasanta, Accesso Galleria | Via del Marzocco 68-70, Pietrasanta
14 giugno – 16 luglio 2015

© Riproduzione Riservata

Commenti