Body painting shock: le anatomie dissezionate di Danny Quirk

Venticinquenne, spopola su Facebook con la sua sperimentale body art, riproduzione iperrealista del corpo umano scuoiato

Chiara Degl'Innocenti

-
 

Il collo sventrato di un giovane mette in mostra muscoli, vene e arterie. La schiena squarciata di una ragazza si esibisce fino alle vertebre e la sua coscia ferita non lascia niente all’immaginazione. Scioccare è il primo effetto che produce la body painting del 25enne acquerellista e illustratore scientifico Danny Quirk, eseguita su tutti coloro che hanno uno stomaco di ferro. E sembrano essere in tanti, almeno i curiosi. In una settimana, infatti, la pagina Facebook di Quirk è volata da 2000 a oltre 17000 contatti.


L’idea dell’artista americano, che ha pubblicato i suoi disegni anche su riviste mediche, è nata a Halloween quando ha riprodotto la maschera di un volto scuoiato. Appassionato di anatomia ha reso ogni particolare del corpo umano il suo principale soggetto.

“Con il tempo la mia camera è diventata un laboratorio. Di recente ho acquistato un microscopio che mi aiuta a studiare nel dettaglio le dissezioni. Di animali, naturalmente”, spiega l’artista.


Unico nel suo genere per la tecnica utilizzata, un mix di lattice liquido, pennarelli e colori acrilici, impiega fino a 50 ore per realizzare un’opera in 2D al costo di 12-15 dollari l’ora.

“Prima stendo il lattice sulla parte del corpo che mi interessa mostrare, poi con i pennarelli blu, rosso e nero disegno i contorni e le ombre per ripassarli con gli acrilici”, continua Quirk.

I suoi lavori sbarcheranno mai oltreoceano? Probabile poterli ammirare al The World BodyPainting Festival 2013 che si terrà dal 1 al 7 luglio in Austria.

© Riproduzione Riservata

Commenti