Il 7 marzo del 1945 a Reims i rappresentanti delle forze Alleate e Sovietiche firmano la resa della Germania rappresentata dall' Oberkommando der Wehrmacht (OKW). Alle 2,41 di notte il Generaloberst Alfred Jodl in rappresentanza del nuovo cancelliere del Reich dopo la morte di Hitler ammiraglio Doenitz, appoggiava la sua stilografica alla presenza del generale americano Walter Bedell Smith.

La notizia si diffonde rapidamente. La gioia esplode incontenibile a Londra, Parigi, Mosca, New York. Per l'Europa è la fine di un lungo incubo costato milioni di vite in soli cinque anni.

© Riproduzione Riservata

Commenti