Simona Santoni

-

Uno sguardo smarrito e i capelli biondi al vento, Nastassja Kinski è la protagonista del nuovo manifesto della Mostra del cinema di Venezia. Comincia a delinearsi il programma della settantaduesima edizione del festival lagunare. In programma al Lido dal 2 al 12 settembre, sarà aperta dal film fuori concorso Everest di Baltasar Kormákur, che racconta la disastrosa spedizione sulla montagna più alta del mondo avvenuta nel 1996. Nel cast Jason Clarke, Josh Brolin, John Hawkes, Robin Wright, Michael Kelly, Sam Worthington, Keira Knightley, Emily Watson e Jake Gyllenhaal. 

Sullo stesso stile degli ultimi tre, il manifesto è ideato e realizzato per il quarto anno da Simone Massi. In primo piano l'attrice tedesca del film cult Paris, Texas di Wim Wenders. Sullo sfondo il protagonista del manifesto precedente, ispirato all'inquadratura finale de I 400 colpi di François Truffaut e del suo personaggio principale, Antoine Doinel/Jean-Pierre Leaud. 

626135Figlia dell'attore Klaus Kinski, con cui ha avuto un rapporto burrascoso, Nastassja da anni è lontana dal cinema dopo esserne stata un'icona tra la fine degli anni '70 e gli '80. Caratterizzata da uno spirito irrequieto e da un fascino da lolita, cercata da registi come Wenders (con cui ha recitato anche in Falso movimento, suo film di debutto, e Così lontano, così vicino), Roman Polanski (Tess) e Francis Ford Coppola (Un sogno lungo un giorno), la Kinski si è detta sorpresa e onorata di essere rappresentata sul poster della Mostra del cinema di Venezia. La omaggiamo con questa gallery fotografica. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Chi è Elisa Sednaoui, bellissima madrina di Venezia - Foto

Modella e attrice cresciuta tra Egitto, Italia e Francia, spetterà a lei aprire e chiudere la Mostra del cinema, al Lido dal 2 al 12 settembre

Commenti