Cinema

Venezia 2015: quattro italiani in concorso

I nostri alfieri a contendersi il Leone d'oro saranno Bellocchio, Guadagnino, Gaudino e Messina. Tra le novità le master class di autori (tra cui ci sarà Vasco Rossi)

venezia2015-italiani

Simona Santoni

-

Poker italiano nel concorso della Mostra del cinema di Venezia, in programma al Lido da 2 al 12 settembre. Il direttore Alberto Barbera e il presidente della Biennale Paolo Baratta hanno reso noto il programma. I film tricolore in corsa per il Leone d'oro sono Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio, A bigger splash di Luca Guadagnino, L'attesa dell'esordiente Piero Messina e Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino.
In tutto saranno 55 i lungometraggi proiettati al Lido: 21 in concorso, 16 fuori concorso e 18 per la sezione Orizzonti. I cortometraggi sono 16. Un'edizione nel segno "di una compagine tra la più varia" e con un fil rouge "legato a fatti reali". Parole di Barbera.

FILM IN CONCORSO
Aumenta il numero dei film in concorso, ventuno, ma sempre con il criterio della qualità. Spiega Barbera: "Se quest'anno ci saranno più star sul tappeto rosso è solo un caso. E questo non perché Venezia si pone contro il mercato, ma non ci si adagia neppure. Noi attraversiamo il cinema facendo però delle scelte".
Tra i titoli in concorso: The Danish girl del britannico Tom Hooper, il regista premio Oscar per Il discorso del re, con Eddie Redmayne, Alicia Vikander, Amber Heard, Ben Whishaw; Heart of a dog della musicista statunitense Laurie Anderson; Equals dello statunitense Drake Doremus con Kristen Stewart, Nicholas Hoult, Guy Pearce, Jacki Weaver; Remember del canadese Atom Egoyan con Christopher Plummer, Martin Landau, Dean Norris, Bruno Ganz; il dramma di guerra Beasts of No Nation di Cary Fukunaga, il regista americano della prima stagione di True Detective; Marguerite del francese Xavier Giannoli, che torna a Venezia tre anni dopo Superstar; Rabin: The Last Day dell'israeliano Amos Gitai; il film d'animazione Anomalisa degli statunitensi Charlie Kaufman (Se mi lasci ti cancello) e Duke Johnson.
Per il Sud America scenderanno in campo: Lorenzo Vigas con Desde allá e Pablo Trapero con El Clan. Tra gli autori anche: il russo Aleksandr Sokurov, che dopo Faust, Leone d'oro nel 2011, presenta a Francofonia, e il polacco Jerzy Skolimowsky con 11 minut.

 

FOCUS SUGLI ITALIANI IN GARA 
Con Sangue del mio sangue Bellocchio ha riunito attorno a sé la sua "famiglia" cinematografica, con cui ha da tempo un sodalizio artistico e umano. Roberto Herlitzka, suo figlio Pier Giorgio Bellocchio, Lidiya Liberman, Alba Rohrwacher, Toni Bertorelli, Bruno Cariello e Filippo Timi... Il regista li ha riuniti a Bobbio, dove ha girato il suo primo film I pugni in tasca e dove ogni estate tiene il laboratorio per i giovani "Fare Cinema". Qui un giovane uomo d'armi viene sedotto, come il suo gemello prete, da suor Benedetta che verrà condannata a essere murata viva nelle antiche prigioni della cittadina emiliana.
Anche Guadagnino torna a coinvolgere un'attrice con cui ha giò lavorato, Tilda Swinton, a cui affianca Ralph Fiennes, Dakota Johnson e Matthias Schoenaerts. A bigger splash è una sorta di rifacimento de La piscine (1969) di Jacques Deray: quattro persone chiuse in una stanza mentale che è la villa in cui si svolge l'azione.
Classe 1981, Messina è al suo primo lungometraggio. L'attesa vanta nel cast Juliette Binoche: tra i grandi saloni di un'antica villa segnata dal tempo, Anna, reduce da un lutto improvviso, trascorre le sue giornate in solitudine, finché non arriva Jeanne, che dice di essere la fidanzata del figlio.
Per amor vostro di Gaudino ha per protagonista una donna "ignava", nella sua Napoli, che da vent’anni ha smesso di vedere quel che davvero accade nella sua famiglia, preferendo non prendere posizione, sospesa tra Bene e Male. Nel cast con Valeria Golino, Massimiliano Gallo e Adriano Giannini.

GLI ALTRI ITALIANI A VENEZIA
Saranno al Lido fuori concorso altri tre importanti registi italiani: Gianfranco Pannone col documentario L'esercito più piccolo del mondo, Franco Maresco col doc Gli uomini di questa città io non li conosco e, uno degli eventi del festival, il film postumo di Claudio Caligari, Non essere cattivo.
Due le pellicole italiane in concorso nella sezione Orizzonti: Italian gangster di Renato De Maria e Pecore in erba di Alberto Caviglia. 

PELLICOLE ATTESE E RED CARPET
Attesissimo il doc di Martin Scorsese di 16 minuti, The audition, commissionato da due Casinò asiatici, con un cast straordinario: Leonardo Di Caprio, Robert De Niro e Brad Pitt. Nel film di apertura Everest di Baltasar Kormakur attesi Josh Brolin, Keira Knightley, Emily Watson e Jake Gyllenhall. E ancora tra i film ricchi di star sicuramente il già annunciato fuori concorso Black Mass di Scott Cooper con Johnny Depp, Peter Sarsgaard, Kevin Bacon, Dakota Johnson e Benedict Cumberbatch.  

LE NOVITÀ
Tra le novità di questa 72^ edizione anche delle master class di autori che si terranno ai giardini del Casinò (150 posti a sedere e altrettanti in piedi). Ingresso libero per assistere, prima delle rispettive proiezioni, a incontri con Giuseppe Tornatore, Gianni Amelio e soprattutto con Vasco Rossi (un appuntamento che si annuncia caldissimo).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Chi è Elisa Sednaoui, bellissima madrina di Venezia - Foto

Modella e attrice cresciuta tra Egitto, Italia e Francia, spetterà a lei aprire e chiudere la Mostra del cinema, al Lido dal 2 al 12 settembre

Venezia 2015 parte da Everest e Nastassja Kinski - Foto

L'attrice tedesca sul manifesto della settantaduesima edizione della Mostra del cinema. Il film di Baltasar Kormákur aprirà la rassegna

Johnny Depp a Venezia con Black Mass

Il film sul gangster irlandese Jimmy "Whitey" Bulger sarà presentato in anteprima mondiale fuori concorso

Venezia 2015, una giuria da Oscar! - Foto

Presieduta da Alfonso Cuarón, vanta - tra gli altri - il regista Pawel Pawlikowski, lo scrittore Emmanuel Carrère, l'attrice Elizabeth Banks

Commenti