Cinema

The Rocky Horror Picture Show: il film cult restaurato

Oggi e domani nelle sale italiane il capolavoro del 1975

Era il 1975 quando il The Rocky Horror Picture Show arrivò sul grande schermo sbancando botteghini e scandalizzando l’opinione pubblica. La pellicola, tratta dall’omonimo musical di Richard O’Brien che è tra l’altro sceneggiatore e autore delle musiche, unì per la prima volta horror, sesso e rock’n’roll  in una miscela esplosiva, diventando col tempo un vero cult movie.

Oggi 30 e domani 31 ottobre, grazie alla collaborazione tra UCI Cinemas e Nexo Digital, il film diretto da Jim Sharman torna nelle sale delle principali città italiane con una nuova versione restaurata in alta definizione e con audio digitale 7.1 (per l’elenco dei cinema è possibile consultare l’elenco alla pagina http://www.nexodigital.it/1/id_274/The-Rocky-Horror-Picture-Show.asp ). Il The Rocky Horror  Picture Show narra la storia di due castissimi fidanzati, Janet e Brad rispettivamente interpretati da una giovanissima Susan Sarandon e da Barry Bostwick. I due giovani a causa di un guasto all’automobile in cui stavano viaggiando si imbattono nel bel mezzo di  un temporale, trovando riparo in un inquietante castello, residenza del Dr. Frank-N-Furter,  che si presenta come un dolce travestito proveniente da Transexual, in Transylvania. Il Dottore accoglie i ragazzi invitandoli a salire nel suo laboratorio per assistere alla nascita di Rocky, una creatura nata delle sue ricerche scientifiche e costruita per diventare l’incarnazione dell’amante perfetto. Il tutto mentre nel castello si svolge una convention dei trans-vestiti della Transylvania. In questo scenario i giovani fidanzatini già scombussolati dagli strani ospiti del castello, verranno inizializzati alla vita sessuale tra mille colpi di scena. Imperdibile.

The Rocky Horror Picture Show trailer

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

The Rocky Horror Picture Show: ritorno al cinema!

Torna nella sale cinematografiche il cult datato 1975, diretto da Jim Sharman e tratto dallo spettacolo teatrale The Rocky Horror Show del 1973, di Richard O'Brien, sceneggiatore ed autore delle musiche, nate per lo spettacolo e usate anche nel film

Commenti