Cinema

The Eichmann Show, il film sull'evento tv che scioccò il mondo - Video

Al cinema il 25, 26 e 27 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, la storia del team di produzione che riprese il "processo del secolo"

The Eichmann Show

Simona Santoni

-

A inizio anni Sessanta il processo ad Adolf Eichmann, uno dei principali responsabili dell'Olocausto, fu mandato in onda in 37 Paesi e per la prima volta l'orrore dei campi di sterminio fu raccontato in diretta dalle vittime in un evento televisivo globale. Il film The Eichmann Show - Il processo del secolo racconta la storia del team di produzione che dovette superare ostacoli di ogni tipo per poter catturare la testimonianza di uno dei più noti criminali nazisti. In occasione della Giornata della Memoria Lucky Red lo porta nelle sale italiane come evento speciale solo il 25, 26 e 27 gennaio.

Alla regia c'è il britannico Paul Andrew Williams, già autore di Una canzone per Marion (2012). Attori protagonisti Martin Freeman e Anthony LaPaglia.

 

La vicenda si svolge a Gerusalemme nel 1961, quando il geniale produttore televisivo Milton Fruchtman (Freeman) assume il regista Leo Hurwitz (LaPaglia) per occuparsi delle riprese del processo. Hurwitz, regista molto amato dalla critica e pioniere nell'uso di diverse macchine da presa per le riprese in studio, era finito nella "lista nera" di McCarthy dove era rimasto per un decennio. Arrivando a Gerusalemme, Hurwitz si trova per le mani un lavoro dalle dimensioni epocali: con l'aiuto di Milton, in tempi ristrettissimi deve addestrare un team di riprese formato da professionisti inesperti e convincere i giudici a cambiare decisione, lasciando che il processo venga ripreso. Lavorando sotto un'incredibile pressione, alla fine i due riescono a ottenere il permesso di girare, a condizione però che l'aula del tribunale venga ricostruita e dotata di speciali macchine da presa nascoste.  

Nel corso dei quattro mesi successivi, i momenti salienti del processo - montati velocemente alla fine di ogni giornata e spediti in tutto il mondo - avrebbero avuto un effetto sensazionale e profondo. Giorno dopo giorno infatti i sopravvissuti all'Olocausto fornirono la loro testimonianza scioccante davanti al pubblico di tutto il mondo e, giorno dopo giorno, Adolf Eichmann turbò il mondo per la sua evidente mancanza di rimorso. L'80% della popolazione tedesca guardò almeno un'ora del programma ogni settimana. Venne trasmesso su tutte e tre le reti statunitensi con notiziari quotidiani in Gran Bretagna. 

In questo video in esclusiva un estratto di The Eichmann Show - Il processo del secolo:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Eichmann, la visita segreta della moglie in carcere

Secondo gli archivi israeliani, l'uomo che pianificò lo sterminio di 6 milioni di ebrei riabbracciò Vera un mese prima di essere giustiziato

Margarethe von Trotta: Hannah Arendt e Adolf Eichmann

La regista racconta il lavoro giornalistico della filosofa al processo di Gerusalemme. Nelle sale per la Giornata della Memoria

Il labirinto del silenzio: intervista a Giulio Ricciarelli, l'italo-tedesco da Oscar

Il regista esplora la Germania di fine anni '50, rivolta al futuro e tutt'altro che consapevole del suo passato nazista. Una pagina di storia sorprendente e poco nota, che rievoca i processi di Auschwitz e guarda all'Academy Award

Commenti