Cinema

La teoria del tutto, la storia straordinaria di Jane e Stephen Hawking - Video

La gioventù, l'amore, la malattia, la ricerca scientifica. Al cinema la vita del famoso astrofisico britannico

Stephen Hawking con Felicity Jones e Eddie Redmayne

Simona Santoni

-

Dal 15 gennaio al cinema, La teoria del tutto è la storia straordinaria di una delle più eccelse menti viventi del mondo, il famoso astrofisico britannico Stephen Hawking, e del suo rapporto con la sua prima moglie Jane Wilde: due persone capaci di resistere alle grandi difficoltà della vita attraverso l'amore. Conosciutisi da giovani studenti, lei ha sostenuto Stephen nell'affrontare i suoi problemi di salute, affinché egli continuasse il suo lavoro e le ricerche nonostante la malattia degenerativa che l'ha colpito. 

Tratto dal memoir Travelling to Infinity: My Life with Stephen di Jane Wilde, il film è diretto da James Marsh, regista premio Oscar al miglior documentario con Man on Wire – Un uomo tra le torri (2008). Gli attori britannici Eddie Redmayne e Felicity Jones interpretano rispettivamente Stephen Hawking e Jane Wilde Hawking.

La teoria del tutto ha raccolto quattro nomination ai Golden Globe, come miglior film drammatico, migliore attrice protagonista per Felicity Jones, migliore attore protagonista per Eddie Redmayne, migliore colonna sonora di Jóhann Jóhannsson. 

In questo video in esclusiva estratti del film e dichiarazioni del cast.

Nel 1963, da studente di cosmologia della leggendaria università inglese Cambridge, Stephen (Redmayne) sta facendo grandi passi ed è determinato a trovare una "spiegazione semplice ed eloquente" per l'universo. Anche il suo mondo privato si schiude quando si innamora perdutamente di una studentessa di lettere della stessa Cambridge, Jane Wilde (Jones). Ma, all’età di 21 anni, questo giovane uomo sano e dinamico riceve una diagnosi che gli cambia la vita: la malattia del motoneurone attaccherà i suoi arti e le sue capacità, lasciandolo con una limitata capacità di linguaggio e di movimento e con circa due anni di vita da vivere.

L'amore di Jane, il suo combattivo supporto e la sua determinazione sono incrollabili, e i due si sposano. Con la sua nuova moglie che lotta instancabilmente al suo fianco, Stephen si rifiuta di accettare la sua diagnosi. Jane lo incoraggia a finire il suo dottorato, che include la sua teoria iniziale sulla creazione dell'universo. La coppia mette su famiglia e con il suo dottorato da poco guadagnato e accolto con grande gioia, Stephen si imbarca nel suo lavoro scientifico più ambizioso, lo studio della cosa di cui possiede meno: il tempo. Mentre il suo corpo affronta limitazioni sempre più grandi, la sua mente continua a esplorare i limiti estremi della fisica teorica.
Insieme, lui e Jane sfidano l'impossibile, aprendo nuovi territori nel campo della medicina e della scienza, e realizzando più di quello che avrebbero mai sognato di realizzare.  

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Tecnologia e salute: come Intel ha aiutato Stephen Hawking

Sensori a infrarossi, app famose su smartphone e un codice aperto. Così l’analisi predittiva permetterà ai tetraplegici di esprimersi meglio

Golden Globe 2015, tutte le nomination: non c'è Virzì

"Birdman" di Alejandro Iñárritu è il film con maggior numero di candidature, sette

Torino Film Festival 2014, i film da non perdere

Tra i 197 titoli proiettati dal 21 al 29 ottobre, ecco i più attesi

Commenti