Suso Cecchi D'Amico, 100 anni fa nasceva la grande signora del cinema italiano - Foto

Sceneggiatrice di capolavori come Ladri di biciclette e Il Gattopardo, la ricordiamo in immagini

Simona Santoni

-
 

Emersa nel cinema italiano del Dopoguerra dominato dai maschi, Suso Cecchi D'Amico divenne ben presto uno dei maggiori sceneggiatori di sempre, contribuendo a pietre miliari come Ladri di biciclette (1948) e Il Gattopardo (1963). Morta nel 2010 a 96 anni, sapeva passare dalla commedia al dramma con disinvoltura, facendo anche coesistere i due generi armoniosamente, iniettando nei testi una vasta cultura e grande acutezza di osservazione della realtà.

La sua carriera conta oltre 150 titoli tra cui una serie infinita di capolavori e sodalizi prediletti, con Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni, Francesco Rosi, Luigi Comencini, Mario Monicelli... Tra i tanti film scritti, coprendo mezzo secolo della nostro cinema, ci sono I soliti ignoti (1958), Rocco e i suoi fratelli (1960), La bisbetica domata (1967), Fratello sole sorella luna (1972), Speriamo che sia femmina (1986)...

Giovanna Cecchi (il suo vero nome poi diventato in arte Suso Cecchi) nasceva una mattina presto di 100 anni fa, il 21 luglio 1914 a Roma, in un'Italia ancora ignara della prima guerra mondiale.  La ricordiamo oggi in foto.

© Riproduzione Riservata

Commenti