Cinema

Summer (Leto), al cinema il rock russo anni '80 - Video

Kirill Serebrennikov dipinge la storia degli Zoopark e dei Kino e un'epoca di grandi cambiamenti

Summe (Leto)

Simona Santoni

-

Kirill Serebrennikov, regista russo distintosi a Cannes nel 2016 con Parola di Dio, dipinge la scena musicale anni '80 e una generazione piena di ideali con il suo ottavo film Summer (Leto), dal 15 novembre al cinema con I Wonder Pictures.

Presentato in concorso all'ultimo Festival di Cannes, racconta l'origine di due band che hanno fatto la storia del rock in Russia, gli Zoopark e i Kino, e intanto ricostruisce un'epoca di grandi trasformazioni e aspirazioni in cui la musica diventa strumento di cambiamento.

Nella Leningrado dei primi anni Ottanta, in barba alla censura della Russia Sovietica, Mike (Roman Bilyk) e la sua band hanno una passione sfrenata per il rock che arriva illegalmente dagli Stati Uniti. Un giorno d’estate, fra birre, chitarre e falò, Mike e sua moglie Natasha (Irina Starshenbaum) conoscono Viktor (Teo Yo), musicista emergente. È un colpo di fulmine: Mike lo prende sotto la sua ala, mentre fra Viktor e Natasha nasce un delicato gioco di emozioni contrastanti

In questo video in esclusiva un estratto del film Summer (Leto):

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 30 film italiani più belli di sempre

Al primo posto "Una giornata particolare", la vetta di Ettore Scola, con Sophia Loren e Marcello Mastroianni magistrali

I film più belli del 2018 (finora)

Al primo posto il gioiello giapponese "Un affare di famiglia" di Kore-eda Hirokazu. New entry "Lontano da qui"

I 10 film più belli sul calcio

Per gli amanti del gioco del pallone, ora davanti alla tv per i Mondiali russi, ecco una top ten di titoli appassionanti o divertenti o cult

Commenti