Il senso della bellezza - Arte e scienza al CERN
Cinema

Il senso della Bellezza, il film sul nuovo esperimento del CERN - Video

Diretto da Valerio Jalongo, è al cinema il 21 e il 22 novembre. Racconta i fisici al lavoro con il Large Hadron Collider

"Come gli artisti, i fisici hanno bisogno dell'immaginazione per avvicinarsi alla verità". Al cinema il 21 e il 22 novembre, il documentario Il senso della Bellezza - Arte e scienza al CERN di Valerio Jalongo racconta un momento speciale del CERN di Ginevra, l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare, a sessant’anni dalla sua nascita.

Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del “Bosone di Higgs”, il CERN è alla vigilia di un nuovo eccezionale esperimento con l’LHC – il Large Hadron Collider. In questo anello a cento metri di profondità e lungo ventisette chilometri si producono ogni secondo miliardi di collisioni tra particelle subatomiche. Perché? Cosa stanno cercando i fisici con i loro rivelatori? Queste specie di macchine fotografiche di proporzioni titaniche come ATLAS e CMS, sono capaci di scattare quaranta milioni di “fotografie” al secondo.

Al CERN di Ginevra, diecimila scienziati di tutto il mondo collaborano intorno alla più grande macchina mai costruita dall’uomo alla ricerca di ciò che ha dato origine al nostro universo, un milionesimo di secondo dopo il Big Bang. 

In questo video in esclusiva un estratto del film Il senso della Bellezza - Arte e scienza al CERN:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti