Cinema

Scappa - Get Out, tra thriller e critica al razzismo - Video

Jordan Peele debutta alla regia con un film rivelazione. Tra orrore e satira, dal 18 maggio al cinema

Get Out

Simona Santoni

-

Scritto e diretto dall'attore afroamericano Jordan Peele, al suo debutto dietro la macchina da presa, Scappa - Get Out è un thriller horror rivelazione negli Stati Uniti, un film low budget apprezzato dalla critica e premiato al botteghino (uscito a febbraio, finora ha raccolto oltre 206 milioni di dollari di incassi, a fronte di soli 4,5 milioni di costi di produzione).

Dal 18 maggio al cinema in Italia, alla tensione unisce la critica sociale, in una provocazione sulla questione razziale tra satira, ironia e orrore.

Chris Washington (Daniel Kaluuya) è un giovane afroamericano. La relazione con la sua fidanzata - bianca -, Rose Armitage (Allison Williams), è arrivata al momento chiave di coinvolgere i parenti ed è scattato l'invito per un weekend fuori città con i genitori della ragazza, Missy (Catherine Keener) e Dean (Bradley Whitford). La visita nella proprietà di famiglia della sua fidanzata si trasforma però presto in un minaccioso incubo che lo intrappola. Nelle prime battute, Chris interpreta il comportamento sin troppo accomodante della famiglia come una reazione nervosa alla relazione interraziale con Rose, ma con l'andare avanti delle ore, una serie di inquietanti scoperte lo conduce a una verità che non avrebbe mai potuto immaginare.

"Il film riflette vere paure e situazioni che ho dovuto affrontare in passato", rivela il regista sceneggiatore di Scappa - Get Out, Jordan Peele, in questo video in esclusiva. Alle dichiarazioni di Peele si alternano inquietanti estratti del film:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

La vendetta di un uomo tranquillo, thriller spagnolo da vedere - Video

Ottimo esordio alla regia di Raúl Arévalo, è un film asciutto e crudo, di realismo viscerale. Dal 30 marzo al cinema

I 10 film horror più belli del 2016

Tra soprannaturale, zombie e richiami alla letteratura, il meglio di un genere che continua a raccontare il malessere sociale e le nevrosi collettive

La ragazza del treno, thriller tra bugie e manie con Emily Blunt - Video

Il libro bestseller di Paula Hawkins diventa film, al cinema dal 3 novembre

Commenti