Saul Bass e i 10 titoli di testa che hanno fatto la storia del cinema

Da L'uomo dal braccio d'oro fino a Psycho e Casinò. Un ricordo nell'anniversario del compleanno di un genio del cinema

I protagonisti del film Vertigo di cui Bass fece i titoli di testa (Credits: Evening Standard/Getty Images)

Ilaria Molinari

-

Oggi si festeggia il compleanno di Saul Bass nato l'8 maggio del 1920 e scomparso nel 1996. A ricordarcelo, oltre un fantastico Doodle di Google, il mondo del cinema che ricorda e festeggia l'uomo che ha segnato la storia del grande schermo con i titoli di testa dei film resi delle vere e proprie opere d'arte.

Bass in 40 anni di carriera è stato compagno di lavoro di registi come Alfred Hitchcock, Billy Wilder, Stanley Kubrick e Martin Scorsese.
Nato nel Bronx a New York, ha iniziato a lavorare nel mondo del cinema nel 1940 e poi nel 1954 il regista Otto Preminger gli fece realizzare la locandina del film Carmen Jones. Da lì la scalata verso un successo fenomenale.

Fu proprio Perminger a far disegnare a Bass la locandina e i titoli di testa de L'uomo dal braccio d'oro, dove la storia dell'uomo dipendente dall'eroina venne rappresentata nei titoli di apertura con delle linee bianche diritte che poi si uniscono in un braccio, chiara metafora.

Bass ha poi lavorato per Alfred Hitchcock in Intrigo internazionale e Psycho, fino ai titoli di apertura di Vertigo.

Tra gli altri suoi lavori, i titoli di testa di Dentro la notizia e Big e poi le opere realizzate per Martin Scorsese: dai titoli di testa di Quei bravi ragazzi a L'età dell'innocenza fino a Casinò.

© Riproduzione Riservata

Commenti