Cinema

Saint Amour, un tour del vino con Gérard Depardieu - Video

Commedia francese firmata Benoît Delépine e Gustave Kervern, arriva al cinema il 27 ottobre

Saint Amour

Simona Santoni

-

Benoît Delépine e Gustave Kervern, i registi francesi di Mammuth (2010), firmano la commedia bucolica Saint Amour tornando a collaborare con Gérard Depardieu. Al suo fianco Benoît Poelvoorde, il "Creatore" arrabbiato di Dio esiste e vive a Bruxelles (2015). Dopo esser stato presentato al Festival di Berlino, il film arriva al cinema il 27 ottobre con Movies Inspired.

Ogni anno Bruno (Poelvoorde), un demotivato allevatore di bestiame, partecipa al Salone dell’Agricoltura di Parigi. Quest'anno suo padre Jean (Depardieu) lo accompagna: vuole finalmente vincere la competizione grazie al loro toro Nebuchadnezzar e convincere Bruno a prendere le redini della fattoria di famiglia. Ogni anno Bruno fa il giro degli stand dei produttori di vino, senza però mettere piede fuori dai padiglioni del Salone e senza nemmeno terminare il percorso. Quest’anno però suo padre lo invita a farlo insieme, ma un vero tour, attraverso la campagna francese. Accompagnati da Mike (Vincent Lacoste), un giovane e stravagante taxista, partono alla volta delle maggiori regioni vinicole di Francia. Insieme non solo andranno alla scoperta delle strade del vino, ma ritroveranno anche quella che porta all'amore.

Nel cast anche Céline Sallette, Gustave Kervern, Ana Girardot, Chiara Mastroianni e lo scrittore Michel Houellebecq.

In questo video in esclusiva un estratto di Saint Amour:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I Babysitter, commedia con Francesco Mandelli e Paolo Ruffini - Video

Un ragazzino capriccioso e tre bambinai sopra le righe. Dal 19 ottobre al cinema

Robert Mapplethorpe, il doc sul provocatorio fotografo americano - Video

Il 24 ottobre al cinema nelle sale The Space. Un viaggio tra le sue foto e le sue parole

La ragazza senza nome, il film dei fratelli Dardenne - Video

Dal 27 ottobre al cinema. Una giovane dottoressa, i sensi di colpa e il corpo di una ragazza a cui dare un'identità

Commenti