River Phoenix, indimenticabile talento interrotto - Foto

Vent'anni fa veniva stroncato da un'overdose uno dei giovani attori più promettenti e affascinanti, il James Dean dell'era moderna. Con la stessa tristezza di allora, lo ricordiamo in immagini

Simona Santoni

-
 

Nella notte di Halloween di 20 anni fa, la mattina del 31 ottobre 1993, moriva prematuramente il James Dean dell'era moderna. Così maledettamente bello, così magneticamente talentuoso, River Phoenix a soli 23 anni è stato bruciato da un'overdose di speedball, una combinazione di eroina e coca, al Viper Room, il locale di Johnny Depp, sotto gli occhi del fratello Joaquin e della fidanzata Samantha Mathis. 

 

River esordì come attore con spot pubblicitari già a dieci anni e ottenne la celebrità recitando in film come Stand by me - Ricordo di un'estate (1986) di Rob Reiner e Indiana Jones e l'ultima crociata (1989) di Steven Spielberg. Belli e dannati di Gus Van Sant, al fianco di Keanu Reeves, è senz'altro il titolo della consacrazione, con Coppa Volpi vinta alla Mostra del cinema di Venezia 1991. 

 

Di avvenenza fragile e affascinante, col suo sguardo tormentato, era considerato uno degli interpreti più promettenti della sua generazione. Ancora oggi è amaramente triste sapere che tanto potenziale umano e artistico sia stato gettato al vento. 

Ricordiamo River in immagini. 

© Riproduzione Riservata

Commenti