Cinema

Ritorno al bosco dei 100 acri: la saggezza di Winnie The Pooh - Video

L'attore Ewan McGregor racconta la filosofia di vita dell'orsacchiotto nato dalla penna di A. A. Milne, dal 30 agosto al cinema

Ritorno al Bosco dei 100 acri

Simona Santoni

-

Film in live action diretto da Marc Forster, il regista dello 007 Quantum of Solace e di World War ZRitorno al Bosco dei 100 acri porta al cinema i personaggi pelosi nati dalla penna dello scrittore britannico A. A. Milne, su tutti l'orsacchiotto Winnie the Pooh. Dal 30 agosto nelle sale italiane, prodotto e distribuito dalla Disney, vede Ewan McGregor nei panni dell'ormai adulto Christopher Robin, l'ex ragazzino amico di tutti gli animali di pezza delle storie di Winnie the Pooh.

Con gli occhi ormai privi dell'immaginazione e della meraviglia tipici dell'infanzia, il Christopher Robin di McGregor si confronta con l'angelica intatta saggezza di Winnie the Pooh: "Il dolce far niente spesso porta alle cose migliori", è una delle perle dell'orsacchiotto in Ritorno al Bosco dei 100 acri.

Le storie di A. A. Milne sostengono il valore di un'immaginazione sana e rappresentano un periodo della nostra vita in cui dobbiamo dire addio alla nostra infanzia, al tempo libero, alla protezione che riceviamo da nostra madre. Infatti il libro del 1928 La strada di Puh termina con Christopher Robin che comunica a Pooh che dovrà andare in collegio: è giunto il momento di crescere e diventare più seri. È proprio questo momento dolce e amaro, raccontato dal libro di Milne, ad aver ispirato una storia completamente nuova interpretata da questi personaggi classici, ambientata dopo tanti anni da quando si erano salutati nel Bosco dei 100 acri.

Christopher Robin (McGregor) ora è diventato un uomo e vive a Londra, nella metà del ‘900, alle prese con gli stress dell’età adulta. Lavora come responsabile del settore efficientamento presso la Valigeria Winslow, cercando di barcamenarsi fra i lunghi orari lavorativi e gli impegni familiari. Ha quasi del tutto dimenticato lo stupore e la fantasia che hanno caratterizzato la sua infanzia. Ma prima o poi il passato ritorna. Dopo aver cancellato un impegno che aveva con sua moglie Evelyn (Hayley Atwell) e sua figlia Madeline (Bronte Carmichael), per lavorare durante il weekend, Christopher Robin ritrova inaspettatamente Winnie the Pooh e i suoi vecchi amici del Bosco dei 100 acri e insieme a loro ricorda i bei tempi, quando non fare nulla insieme al proprio migliore amico era la cosa più bella. Quando torna a Londra per occuparsi dei problemi finanziari della società per cui lavora, Christopher si rende conto di aver perso alcuni importanti documenti che erano nella sua valigetta: a quel punto i suoi vecchi amici animali decidono che è arrivato il momento di aiutare il loro amico.  Dopo un incontro fortuito con Madeline, la figlia di Christopher, Pooh, Tigro, Ih-Oh e Pimpi partono dal bosco alla volta della grande città, e sorprendono Christopher presentandosi nel suo ufficio della Valigeria Winslow, per riconsegnargli i documenti mancanti. Christopher inizia a vedere le cose da una prospettiva nuova ed escogita un piano per salvare la propria società e quindi anche il proprio posto di lavoro, riscoprendo al tempo stesso la gioia della vita familiare, il valore dell’amicizia e l’importanza dei piccoli e semplici piaceri della vita.

In questo video in esclusiva McGregor parla della disarmante filosofia di vita di Winnie the Pooh:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nelle pieghe del tempo, il fantasy per famiglie della Disney - Video

Dal 29 marzo al cinema, ha per protagonista un'adolescente alle prese con tre guide speciali: Oprah Winfrey, Reese Witherspoon, Mindy Kaling

"Fantasia" di Walt Disney: perché è il miglior incontro tra musica e animazione

Il leggendario film d'animazione sarà sonorizzato dal vivo dal 4 al 7 gennaio dall'Orchestra di Santa Cecilia all'Auditorium Parco della Musica di Roma

Coco, il film di Natale della Disney Pixar su sogni e famiglia - Video

Dal 28 dicembre al cinema, è un cartone animato che celebra l'arte di essere ricordati

Commenti