Il Racconto Dei Racconti
Cinema

Il racconto dei racconti, intervista a Matteo Garrone e backstage del film - Video

Il regista, primo dei tre italiani in concorso a Cannes, ci parla della colonna. Sbirciamo inoltre nel dietro le quinte del fantasy d'autore

Al Festival di Cannes è il gran giorno di Matteo Garrone, primo dei tre italiani in concorso che apre le danze con Il racconto dei racconti, fantasy cupo che spiazza un po' la platea francese. Se ieri è stato accolto con applausi tiepidi alla prima proiezione per la stampa, oggi in conferenza il regista italiano e il suo cast da kolossal sono stati salutati da un affettuoso batter di mani. 
"In Basile ho ritrovato tante mie ossessioni: l'aspetto legato alle metamorfosi, al corpo... comunque l'elemento centrale del film è il desiderio che viene spinto oltre il limite", racconta il regista, che ha adattato tre storie dalla raccolta di fiabe del Seicento Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile.

Il racconto dei racconti dalla Croisette arriva oggi direttamente nelle sale italiane. Delle nostre impressioni sul film abbiamo parlato qui

In questa video-intervista esclusiva, invece, Garrone stesso ci racconta com'è nata la colonna sonora, realizzata da Alexandre Desplat, il compositore francese recente premio Oscar per Grand Budapest Hotel e presidente di giuria alla Mostra del cinema di Venezia 2014:

Girato in inglese per dare respiro ed eco internazionale all'eredità di Basile, si avvale di un cast di grandi nomi. Guida la schiera la splendida Salma Hayek, seguita da John C. Reilly, Vincent Cassel, Toby Jones... "Ciò che caratterizza Matteo è il fatto di non accontentarsi: una scena per lui non deve essere buona, gli deve appartenere", dice la super star messicana. "Era una sfida affascinante che valeva la pena essere vissuta".

Ne Il racconto dei racconti si intrecciano tre regnanti, in tre castelli diversi, tra orchi, animali straordinari, giocolieri e funamboli, desideri dalle temibili conseguenze, draghi e ossessioni, tra orrido, tavolozze colorate, sentimenti estremi e momenti cruenti. 
Per la prima volta Garrone si è mosso tra "green screen" ed effetti speciali da produzioni hollywodiane...

In questo video in esclusiva potete sbirciare nel backstage del film e vedere parte del grande lavoro di realizzazione.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti