The Hateful Eight
Cinema

Quentin Tarantino su The Hateful Eight, Obama, True Detective

Il regista americano parla di cinema, serie tv e politica. Il suo nuovo film tratterà un tema molto attuale: il conflitto razziale. Guarda il trailer

Pensa che Obama sia fantastico, è il suo presidente preferito. Ha amato The Fighter di David O. Russell - il migliore a "dirigere attori" - e pensa che ne riparleremo anche tra 30 anni, mentre - seppur lo abbia apprezzato - non resterà traccia di The Town di Ben Affleck, pieno di attori troppo belli. Quentin Tarantino ha rilasciato una lunga intervista a Vulture.com, senza troppi peli sulla lingua, come suo solito. Ha parlato di cinema, citando Noah Baumbach tra i giovani attori preferiti, ma anche di serie tv: ha bocciato True Detective, davvero noiosa, mentre si è fatto decisamente prendere da The Newsroon, vista addirittura tre volte. 

Ma è su The hateful eight che ci sono le principali attese. L'ottavo film del regista cult americano è in dirittura d'arrivo. Ora è a metà post-produzione, in pieno montaggio, in una corsa contro il tempo per arrivare alla fine. La Guerra civile americana è a sfondo della storia, un po' come ne Il buono, il brutto e il cattivo, ma mentre il capolavoro di Sergio Leone non entrava nel conflitto razziale della guerra, The hateful eight parla "di come il Paese ne sia lacerato, delle conseguenze razziali della Guerra civile sei, sette, otto, dieci anni più tardi". Tarantino dice ancora: "Il tema della supremazia dei bianchi è diventato attuale, se ne sta parlando e si sta affrontando la cosa. Ed è proprio ciò di cui parla il mio film".

Dopo Django Unchained, Tarantino torna al western. Ambientato in Wyoming, protagonista è un gruppo di persone intrappolate dopo una tormenta di neve. Nel cast Jennifer Jason Leigh, Bruce Dern, Walton Goggins, Samuel L. Jackson, Michael Madsen, Demián Bichir, James Parks, James Remar, Tim Roth e Kurt Russell. La colonna sonora è stata affidata ad Ennio Morricone.

Inizia con una diligenza che si fa strada nel paesaggio invernale del Wyoming. I passeggeri, il cacciatore di taglie John Ruth (Russell) e la latitante Daisy Domergue (Leigh), sono diretti verso la città di Red Rock, dove l'uomo, meglio conosciuto come "The Hangman", consegnerà la ricercata alla giustizia. Ma la strada è lunga e il tempo inclemente. E i protagonisti, tra tradimenti e inganni, dovranno cercare di sopravvivere alla situazione.

La casa di produzione Weinstein company ha recentemente pubblicato il primo trailer di The hateful eight, che arriverà nelle sale americane a Natale e nelle nostre l'8 gennaio 2016. Eccolo

I dieci film più belli del 2013 secondo Quentin Tarantino
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti