Cinema

Quentin Tarantino pronto per il nuovo western "The Hateful Eight"

Non sarà un sequel di Django Unchained e coinvolgerà ancora una volta il superbo Christoph Waltz

Quentin Tarantino sul set di "Django Unchained" – Credits: Columbia Pictures/Andrew Cooper

Bisognerà aspettare ancora un po' (forse il 2015) ma presto avremo un nuovo film di Quentin Tarantino  e sarà ancora un western. Nessun sequel di Django Unchained, però.

Il titolo del suo nuovo lavoro sarà The Hateful Eight (che tradotto letteralmente in italiano suona più o meno come "I detestabili otto") e lascia presupporre che potrebbe essere un omaggio a I magnifici sette, il cult del 1960 di John Sturges, che a sua volta era ispirato a I sette samurai di Akira Kurosawa. Hollywood Reporter dice che il regista pulp dovrebbe tornare sul set questa estate. 

Per il cast tecnico e artistico per il momento si sa che è stata contattata Victoria Thomas, la stessa direttrice casting di Django Unchained. Immancabilmente, sembra che una parte sia stata già scritta per Christoph Waltz, che a Tarantino deve gran parte del suo successo, formidabile attore austriaco che due volte ha collaborato con Tarantino e due volte ne ha conseguito un Oscar, per Bastardi senza gloriaDjango Unchained

Deadline.com avanza anche un altro nome tra quelli orecchiati, l'attore Bruce Dern, ora stupendo protagonista di Nebraska di Alexander Payne (dal 16 gennaio nelle sale italiane): con un passato da cowboy, visto in film come Impiccalo più in alto (1968) e I giustizieri del West (1975), lo vedremmo benissimo a masticar tabacco e maneggiar pistole.

In produzione Pilar Savone, già produttrice di Django Unchained e produttrice associata di Tarantino per Bastardi senza gloria e Death Proof, dopo essere stata anche sua assistente alla regia.

Tarantino in passato ha lavorato già a diversi progetti, poi finiti accantonati negli scaffali. Bastardi senza gloria è stato per un decennio uno di questi, prima che il regista rielaborasse lo script e si decidesse a girarlo (per nostra fortuna!).

Grande appassionato di western, a novembre a The Tonight Show aveva annunciato: "Mi sono divertito così tanto realizzando Django e amo così tanto i western che, dopo aver imparato a farli, è come se mi dicessi 'Ok! Lasciatemene fare un altro ora che so quello che sto facendo'".

Noi spettatori, avidi consumatori dei suoi film, non solo gli diamo il permesso ma anzi glielo chiediamo solertemente. Dai, Quentin, non ci fare aspettare troppo!

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti