Quentin Tarantino
Cinema

Quentin Tarantino: altri due film poi l'addio al cinema

"L'idea è lasciare una filmografia di dieci opere", ha detto a sorpresa il regista. A gennaio intanto inizieranno le riprese del nuovo western "The Hateful Eight"

Speriamo che sia un'altra amabile menzogna di Quentin Tarantino, colui che in Bastardi senza gloria ha fatto giustiziare il Führer da un'ebrea e che in Django Unchained ha trasformato uno schiavo nero in un vendicatore da western. Il regista americano starebbe già pensando all'addio al cinema, dopo il decimo film. "Non penso che si debba restare in scena fino a quando il pubblico non ti implora di scendere", ha detto a Santa Monica, ospite dell'American Film Market, dove ha promosso il suo attuale progetto, The Hateful Eight. Nuovo western, ha vissuto travagliate vicende: a causa della diffusiona online, "a tradimento", della sua sceneggiatura, Quentin, infuriato, in un primo momento aveva pensato di rinunciare al film. Invece a gennaio inizieranno le riprese.

"Ne girerò altri due dopo questo", ha spiegato Tarantino, 51 anni. "L'idea è lasciare una filmografia di dieci film". "Non è una decisione scolpita nella pietra, ma è nei miei progetti", ha aggiunto, spiegando che la regia è "un gioco da ragazzi" e che intende trascorrere il resto nella sua carriera "scrivendo sceneggiature e libri".

The Hateful Eight, storia di cacciatori di taglie nell'America post guerra civile, ha nel cast Channing Tatum, Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Tim Roth, Bruce Dern, Amber Tamblyn, Michael Madsen.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti