Philip Seymour Hoffman, un attore strepitoso: il ricordo in foto

Ripercorriamo la sua brillante carriera nei suoi film, da Magnolia a Truman Capote a The Master. Quanto ancora aveva da regalare al cinema!

Simona Santoni

-
 

La notizia della sua morte ha lasciato senza fiato. Philip Seymour Hoffman, morto all'età di 46 anni per overdose, aveva una carriera superba alle spalle e tantissimo ancora da dare al cinema.

 

Il suo talento smisurato lo faceva passare con maestria da un ruolo all'altro, in cui lui si immergeva totalmente "trasfigurandosi" ora nell'odioso figlio di papà del capolavoro degli esordi Scent of a Woman - Profumo di donna (1992), ora nel timido ed effeminato Scotty di Boogie Nights - L'altra Hollywood (1997), quindi raffinato, colto e stupendamente insopportabile come geniale scrittore in Truman Capote - A sangue freddo (2005), tanto da meritarsi l'Oscar, fino a carismatico e ambiguo come maestro all'origine di Scientology in The Master (2012) di Paul Thomas Anderson.

Proprio con il regista californiano aveva instaurato una proficua e solida collaborazione: Sydney (1996), Magnolia (1999), Ubriaco d'amore (2002), oltre al già citato Boogie Nights - L'altra Hollywood.

 

Ripercorriamo in immagini di scena il suo brillante percorso cinematografico, ricordando l'uomo e l'attore, con una grande tristezza nel cuore.  

 

5 film per ricordarlo (video)

© Riproduzione Riservata

Commenti