Oscar 2014: 10 cose da sapere

Chi sono i più grandi perdenti della storia del premio? E quanti tweet sono volati l'anno scorso a commento del red carpet? E poi Jennifer Lawrence...

– Credits: Christopher Polk/Getty Images

Simona Santoni

-

Domenica 2 marzo al Dolby Theatre di Los Angeles si terrà l'86esima edizione della cerimonia degli Oscar. In attesa di sapere chi saranno i vincitori, snoccioliamo qualche curiosità e numero sul prestigioso premio cinematografico. 

1) Meryl Streep viene considerata la regina degli Oscar e la più grande attrice vivente: in effetti, tra gli interpreti, è quella che ha ricevuto più nomination, 18 (l'ultima quest'anno per I segreti di Osage County), vincendo 3 volte. Però la persona più celebrata dagli Oscar è Walt Disney (nonostante Saving Mr. Banks, il film che rievoca il grande animatore, in questa edizione abbia avuto poco appeal sull'Academy): il papà di Topolino ha ricevuto 59 nomination e 26 premi nella sua carriera. L'artista vivente candidato più volte è invece il compositore John Williams, con 49 nomination: anche quest'anno ha fatto centro con la colonna sonora di The Book Thief (Storia di una ladra di libri).

2) La statuetta degli Oscar fu soprannominata "Oscar" nel 1939, dieci anni dopo la prima premiazione. Il soprannome deriva da una delle segretarie dell'Academy che nel 1930 avrebbe notato la somiglianza tra la statuetta e suo zio Oscar. Il nome ufficiale del premio è Academy Award of Merit.  

3) C'è stato un solo vincitore dell'Oscar che si chiamasse Oscar: Oscar Hammerstein II, che ha vinto due volte per la migliore canzone originale.

4) Il numero record di Oscar vinti da un film in un solo anno è di 11 ed è stato istituito da Ben-Hur di William Wyler nel 1959. Hanno vinto 11 Oscar, successivamente, anche Titanic nel 1997 e Il Signore degli Anelli - Il ritorno del Re nel 2003.

5) I più grandi perdenti della storia degli Oscar sono stati i film Due vite, una svolta nel 1978 e Il colore viola nel 1986: entrambi avevano ricevuto 11 nomination ma non hanno portato a casa neanche una statuetta. La persona che può esser definita la più grande perdente della storia di Oscar è il tecnico del suono Kevin O'Connell: è stato candidato 20 volte dal 1983 ma è rimasto sempre a mani vuote.

6) La statuetta dell'Oscar è placcata in oro 24 carati ed è alta 35 centimetri. Durante la Seconda Guerra Mondiale però, per tre anni, è stata realizzata in gesso dipinto (i premiati avrebbero potuto vendere le statuette placcate d'oro). I vincitori sono comunque invitati a non venderla e dal 1950 si sono accordati per restituirla all'Academy of Motion Picture Arts and Sciences per 1 dollaro prima di venderla. Chi non firma il patto, non può tenere la statuetta. 
In passato alcune statuette sono finite comunque sul mercato: Steven Spielberg nel 2001 ha acquistato l'Oscar di Bette Davis per 578 mila dollari e l'ha restituito all'Accademy e Michael Jackson nel 1999 ha pagato oltre un milione di dollari per l'Oscar di David O. Selznick vinto per Via col vento.

7) Jennifer Lawrence, la beniamina di tutti, dei giovani, dei critici e dell'Academy, a 23 anni è la diva più giovane a essere stata nominata tre volte come migliore attrice (2 volte come protagonista per Un gelido inverno e Il lato positivo, una come non protagonista, quest'anno, per American Hustle).

8) Tra i discorsi di accettazione di un premio il più breve di sempre è stato quello di Alfred Hitchcock. Quando nel 1968 gli hanno assegnato il premio Irving Thalberg per l'eccellenza creativa ha detto solo due parole: "Thank you". Secondo qualcuno tanta asciuttezza era una sorta di commento laconico al fatto di non aver mai vinto un Oscar per la miglior regia.

9) Judi Dench con Philomena ha ricevuto la sua settima nomination all'Oscar (ne ha già vinto uno nel 1999 per Shakespeare in love): tutte le candidature sono giunte dopo che ha compiuto i 63 anni di età. 

10) L'anno scorso sono volati 8,9 milioni di tweet in materia di Oscar, un quarto dei quali sono stati inviati durante il red carpet. Il premio per il miglior film ad Argo ha attirato 85.300 tweet al minuto.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Oscar 2014, i nostri vincitori

In attesa di sapere se Leonardo DiCaprio solleverà il suo primo Academy Award, ecco a chi daremo noi le statuette. Miglior film è...

Oscar 2014, le previsioni sui vincitori

La sfida per i premi più importanti sembra essere tra 12 anni schiavo e Gravity. La statuetta più certa quella a Jared Leto. E per La grande bellezza...

Oscar 2014, La grande bellezza tra i candidati: tutte le nomination

Gravity American Hustle - L'apparenza inganna i film al top. Paolo Sorrentino in corsa per il prestigioso riconoscimento - Le cinque scene indimenticabili - La vittoria ai Golden Globe

Commenti