Alicia Vikander
Cinema

Mostra del cinema di Venezia 2017, la guida completa

Date, film in concorso, calendario delle proiezioni, ospiti attesi, Leoni d'oro alla carriera, biglietti: tutto quello che c'è da sapere sulla 74^ edizione

Da mercoledì 30 agosto a sabato 9 settembre al Lido di Venezia va di scena la 74^ edizione del più antico festival di cinema, la Mostra internazionale d'arte cinematografica. Alla direzione ancora Alberto Barbera, per il sesto anno consecutivo.

Date, biglietti, film in concorso e non, madrina (anzi, padrino) e giurie: ecco tutto quello che c'è da sapere sulla Mostra del cinema di Venezia.

Recensioni dei film e dichiarazioni del cast

Panorama.it segue direttamente dal Lido la Mostra del cinema di Venezia, con un live blogging quotidiano con recensioni (soprattutto dei film in concorso) e dichiarazioni del cast in conferenza stampa: clicca qui per leggere il live blogging.

I vincitori e i film più belli di Venezia 2017

Vince il Leone d'oro The shape of water di Guillermo del Toro. A Charlotte Rampling e Kamel El Basha la Coppa Volpi come migliori attori. Clicca qui per leggere tutti i vincitori.
I 5 film più belli di Venezia 2017? Clicca qui per conoscere la nostra selezione.

La Mostra del cinema di Venezia in numeri

I nuovi lungometraggi della Selezione Ufficiale sono 71 così suddivisi: 21 in Venezia 74 (Concorso), 20 in Fuori concorso (di cui 8 documentari e 2 mediometraggio), 19 in Orizzonti, 5 in Cinema nel giardino, 3 in Biennale College - Cinema, 3 in Proiezioni Speciali.

I cortometraggi sono 16, così suddivisi: 12 in Orizzonti, 2 in Orizzonti – Fuori concorso, 2 in Fuori concorso – Evento Speciale. Le serie tv sono 2: 1 in Fuori concorso, 1 in Cinema nel giardino.

Venezia Classici conta 18 lungometraggi restaurati, 1 mediometraggio restaurato, 1 serie di giornalieri restaurati, 7 documentari sul cinema (di cui 1 cortometraggio). Virtual Reality presenta 31 opere selezionate di cui 22 in concorso.

Il 7 agosto sono stati aggiunti al programma iniziale 3 nuovi titoli: Zhuibu (Manhunt) di John Woo, atteso ritorno del regista cinese al thriller poliziesco (Fuori concorso); L'ordine delle cose di Andrea Segre (Proiezioni speciali); L'Enigma di Jean Rouch a Torino di Marco di Castri, Paolo Favaro e Daniele Pianciola (Venezia Classici – Documentari). 

Il poster del Festival del cinema di Venezia 2017

Cambia artefice dell'immagine del poster ufficiale della Mostra. Negli anni passati realizzata dal regista d'animazione Simone Massi, quest'anno ha la firma di Graphic Design Designwork. Rappresenta una figura stilizzatta che richiama il Gene Kelly con ombrello danzante di Singing in the rain.

Le sezioni della Mostra di Venezia

La selezione ufficiale comprende le sezioni Venezia 74, Fuori Concorso, Orizzonti, Cinema nel Giardino, Venice Virtual Reality, Biennale College - Cinema, Venezia Classici, Proiezioni Speciali.

Le sezioni autonome e parallele comprendono Settimana Internazionale della Critica e Giornate degli Autori.

Quando e dove si tiene la pre-apertura

Il film Rosita (1923, 82'), famoso per essere l'unica collaborazione tra due giganti del cinema muto, il regista Ernst Lubitsch e la diva Mary Pickford, è stato scelto per la serata di pre-apertura di martedì 29 agosto, che si tiene nella Sala Darsena (Palazzo del Cinema) al Lido. 

Rosita sarà proiettato in una nuova copia digitale restaurata in 4K a cura del Museum of Modern Art (MoMA) di New York, presentata in prima mondiale.

Qual è il film d'apertura della Mostra di Venezia

Downsizing, pellicola in concorso diretta da Alexander Payne (il regista statunitense di Paradiso amaro e Nebraskaè il film di apertura della 74^ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica della Biennale di Venezia. Lo interpretano Matt Damon, Christoph Waltz, Hong Chau e Kristen Wiig.

Sarà proiettato in prima mondiale mercoledì 30 agosto nella Sala Grande del Palazzo del Cinema. Downsizing segue le avventure di Paul Safranek (Damon), un uomo ordinario di Omaha che, insieme alla moglie Audrey (Wiig), sogna una vita migliore. Per rispondere alla crisi mondiale causata dalla sovrappopolazione, gli scienziati hanno sviluppato una soluzione radicale che permette di rimpicciolire gli essere umani a pochi centimetri d'altezza: i loro risparmi valgono di più in un mondo più piccolo. Paul e Audrey decidono di correre il rischio di sottoporsi a questa pratica controversa.

Il primo padrino della Mostra

Non più fulgenti e belle madrine come le recenti Sonia Bergamasco ed Elisa Sednaoui, per la prima volta la Mostra del cinema sceglie un uomo come cerimoniere. È Alessandro Borghi il padrino che condurrà le serate di apertura (mercoledì 30 agosto) e di chiusura (sabato 9 settembre) del Festival. 

Romano, classe 1986, Borghi è uno degli attori della meglio gioventù italiana. 

I componenti della giuria del concorso

Presidente della giuria del Concorso internazionale che assegnerà il premio più ambito, il Leone d'oro, è una donna, l'attrice statunitense Annette Bening, che interrompe la lunga serie di presidenze maschili (l'ultimo è stato Sam Mendes). Prima di lei Catherine Deneuve nel 2006, Gong Li nel 2002, Jane Campion nel 1997, Sabine Azéma nel 1987, Suso Cecchi D'Amico nel 1980.

Accanto a lei i seguenti giurati: la regista e sceneggiatrice ungherese Ildikó Enyedi; il regista, produttore e sceneggiatore messicano Michel Franco; l'attrice inglese Rebecca Hall; l'attrice francese Anna Mouglalis; il critico cinematografico anglo-australiano David Stratton; l'attrice italiana Jasmine Trinca; il regista e sceneggiatore inglese Edgar Wright; il regista, produttore e sceneggiatore cresciuto a Taiwan e attivo a Hong Kong Yonfan.

Venezia 74, tutti i film in concorso

Quatto i film italiani selezionati per il Concorso internazionale (firmati Manetti Bros., Andrea Palloro, Sebastiano Riso e Paolo Virzì). 21 in tutto i film in prima mondiale in corsa per il Leone d'oro. Eccoli, in ordine alfabetico (qui trovi foto e trame):

  • Human Flow di Ai Weiwei (Germania, Usa, 140')
  • Mother! di Darren Aronofsky (Usa, 120') con Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Michelle Pfeiffer, Domhnall Gleeson, Ed Harris
  • Suburbicon di George Clooney (Usa, 104') con Matt Damon, Julianne Moore, Noah Jupe, Oscar Isaac
  • The shape of water di Guillermo Del Toro (Usa, 119') con Sally Hawkins, Michael Shannon, Richard Jenkins, Doug Jones, Michael Stuhlbarg, Octavia Spencer
  • L'insulte di Ziad Doueiri (Francia, Libano, 110') con Adel Karam, Kamel El Basha, Camille Salameh, Rita Hayek 
  • La villa di Robert Guédiguian (Francia, 107') con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Gérard Meylan, Jacques Boudet, Anaïs Demoustier, Robinson Stévenin
  • Lean on Pete di Andrew Haigh (Gran Bretagna, 121') con Charlie Plummer, Steve Buscemi, Chloë Sevigny
  • Mektoub, my love: canto uno di Abdellatif Kechiche (Francia, Italia, 180') con Shain Boumedine, Ophélie Baufle, Salim Kechiouche, Lou Luttiau, Alexia Chardard, Hafsia Herzi
  • Sandome no satsujin (The third murder) (Giappone, 124') di Koreeda Hirokazu con Fukuyama Masaharu, Yakusho Kōji, Hirose Suzu
  • Jusqu'à la garde di Xavier Legrand (Francia, 90') con Denis Ménochet, Léa Drucker, Thomas Gioria, Mathilde Auneveux, Saadia Bentaïeb
  • Ammore e malavita di Manetti Bros. (Italia, 133') con Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso
  • Foxtrot di Samuel Maoz (Israele, Germania, Francia, Svizzera, 113') con Lior Ashkenazi, Sarah Adler, Yonatan Shiray
  • Three billboards outside Ebbing, Missouri di Martin McDonagh (Gran Bretagna, 110') con Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Abbie Cornish, John Hawkes, Peter Dinklage
  • Hannah di Andrea Palloro (Italia, Belgio, Francia, 95') con Charlotte Rampling, André Wilms
  • Downsizing di Alexander Payne (Usa, 140') con Matt Damon, Christoph Waltz, Hong Chau, Kristen Wiig
  • Jia nian hua (Angels wear white) di Vivian Qu (Cina, Francia, 107') con Wen Qi, Zhou Meijun, Shi Ke, Geng Le, Liu Weiwei, Peng Jing
  • Una famiglia di Sebastiano Riso (Italia, 105') con Micaela Ramazzotti, Patrick Bruel
  • First reformed di Paul Schrader (Usa, 108') con Ethan Hawke, Amanda Seyfried, Cedric Kyles
  • Sweet country di Warwick Thornton (Australia, 112') con Sam Neill, Bryan Brown, Hamilton Morris, Thomas M. Wright
  • The leisure seeker di Paolo Virzì (Italia, 112') con Helen Mirren, Donald Sutherland
  • Ex libris - The New York public Library di Frederick Wiseman (Usa, 197')

Leoni d'Oro alla carriera 

I Leoni d'oro alla carriera sono stati attribuiti all'attrice statunitense Jane Fonda e al regista e attore statunitense Robert Redford. La consegna dei premi avrà luogo venerdì 1 settembre nella Sala Grande del Palazzo del Cinema, prima della proiezione Fuori Concorso del film di Netflix Our Souls at Night, diretto da Ritesh Batra e interpretato proprio da Jane Fonda e Robert Redford, prodotto da Redford e dalla sua società Wildwood Enterprises, Inc..

I divi attesi al Lido

Basta snocciolare i film in programma per capire che il red carpet di Venezia 74 sarà affollato di divi di grande talento e appeal, star popolari e amate dai giovani come Jennifer Lawrence e Matt Damon e mostri sacri della storia del cinema come Jane Fonda e Robert Redford. Attesi poi niente meno che George Clooneey, Javier Bardem e Penélope Cruz innamorati anche sullo schermo in Pablo Escobar di Fernando Leon de Aranoa (fuori concorso), Sienna Miller che accompagnerà The Private Life of a Modern Woman di James Toback (fuori concorso), Julianne Moore (che riceverà l'1 settembre il neonato premio Franca Sozzani), Isabelle Huppert (attesa per Marvin di Anne Fontaine, nella sezione Orizzonti), Kirsten Dunst (protagonista di Woodshock delle sorelle Mulleavy, Cinema nel giardino).

Tra i vip nostrani Micaela Ramazzotti, Claudio Santamaria, Claudia Gerini, Valeria Golino...

Il film d'apertura della sezione Orizzonti

Nico, 1988 diretto dall'italiana Susanna Nicchiarelli (già autrice di Cosmonauta La scoperta dell'alba) è il film di apertura della sezione Orizzonti. Sarà proiettato in prima mondiale nel pomeriggio di mercoledì 30 agosto, in Sala Darsena, inaugurando il concorso di Orizzonti.  

Il film, ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, è interpretato dalla cantante e attrice danese Trine Dyrholm, interprete feticcio di Susanne Bier e Thomas Vinterberg, che fa rivivere l'artista-icona Nico, la "sacerdotessa delle tenebre", interpretandola con la sua voce e trasformandosi fisicamente. 

I film della sezione Orizzonti

La sezione del concorso Orizzonti conta 33 film in prima assoluta (19 lungometraggi in concorso e 14 cortometraggi, di cui 2 fuori concorso), per esplorare le nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale. 

Ecco alcuni titoli attesi: La vita in comune di Edoardo Winspeare, Brutti e cattivi di Cosimo Gomez con Claudio Santamaria, Marvin di Anne Fontaine (la regista di Coco avant Chanel, Two Mothers, Gemma BoveryAgnus Dei) con Isabelle Huppert.
Clicca qui per vedere l'elenco completo.

La Sala Web della 74^ Mostra del cinema di Venezia

Per il sesto anno consecutivo torna la Sala Web di Venezia, che permette la visione online in tutto il mondo di 18 lungometraggi, di cui 11 della sezione Orizzonti, 2 di Fuori Concorso, 3 di Biennale College – Cinema e 2 del Cinema nel Giardino.

I film sono visibili in streaming dal sito www.labiennale.org, a partire dal giorno in cui vengono presentati in prima mondiale al Lido e fino al 19 settembre. È possibile acquistare il biglietto o il pass digitale per i 18 film della Sala Web a partire da lunedì 28 agosto sul sito della Biennale di Venezia (clicca qui per ulteriori informazioni).

Fra i titoli disponibili online ci sono 5 film italiani: Piazza Vittorio di Abel Ferrara (Fuori Concorso), Happy Winter di Giovanni Totaro (Fuori Concorso), Controfigura di Rä di Martino (Cinema nel Giardino), Nato a Casal di Principe di Bruno Oliviero (Cinema nel Giardino) e Beautiful things di Giorgio Ferrero (Biennale College – Cinema).

Come acquistare biglietti e abbonamenti

La Mostra del cinema di Venezia non è solo per gli addetti ai lavori, stampa e operatori dell'industria del cinema. Alcune proiezioni - per lo più pomeridiane e in Palabiennale, in Sala Grande o in Sala Darsena - sono aperte anche al pubblico, che può scegliere tra un abbonamento e singoli biglietti. Tradizionalmente sono aperte a tutti le proiezioni di Cinema nel giardino. 

La vendita online degli abbonamenti è attiva (clicca qui per i dettagli) a prezzi diversificati per sala e fascia oraria, con la possibilità di scegliere posto e fila.

I biglietti si acquistano online sul sito della Biennale e presso le biglietterie presenti nella cittadella del cinema, a Ca’ Giustinian o nei rivenditori VeneziaUnica abilitati a partire dal giorno prima dello spettacolo. 

Il programma delle proiezioni per il pubblico

L'11 agosto è stato ufficializzato il calendario delle proiezioni pubbliche della 74^ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. Eccolo, sul sito del festival di Venezia (da qui è anche possibile acquistare on line i biglietti per le singole proiezioni). 

1190105


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti