Cristiana Allievi

-

Si può avere solo tre scene in un film e fare la differenza? Se si tratta di "Youth" di Sorrentino, e di una donna  che non si accontenta di essere "Miss Universo", sì. Madalina Ghenea, 27 anni, rumena, ex modella diventata attrice, è incredibilmente bella e affatto stupida. Sullo schermo mette in riga il personaggio di Paul Dano, attore di Blockbuster nel film di Sorrentino, dicendogli “io sono orgogliosa di essere Miss Universo, tu lo sei del film che hai fatto?”. E fa capire di che pasta è fatta anche nella vita vera.

"Paolo non mi ha chiesto di fare ciò che ho fatto. Sono stata io a decidere di mettere in quella scena tutte le frustrazioni che ho accumulato in 13 anni di moda", racconta in un italiano perfetto. "Se fai questo mestiere e sei un metro e ottanta pensano che non hai niente da dire, non ti prendono sul serio". A 14 anni ha finito la scuola in Romania, ha iniziato Psicologia ma non l’ha terminata, cosa che rimpiange ancora. "Mi piace molto osservare le persone, quando sono a un evento adoro mettermi in un angolo a osservare quello che fanno…».

Lo ammette: ha iniziato a viaggiare molto, facendo avanti e indietro tra Italia e Romania, per denaro. "In Romania mia madre, che è veterinaria, guadagna 100 euro al mese, per me era difficile rinunciare ai soldi che mi offrivano. L’Italia mi ha inventata, a lanciarmi è stata la pubblicità della "3": quello spot mi ha fatta arrivare al festival di Ischia, per premiare la Crescentini. Lì mi ha vista un produttore, grazie al quale sono arrivati I soliti idioti, Razza bastarda di Gassman e la serie tv I borgia. Ma dopo Dom Hemingway con Jude Law, ho smesso. Mi sentivo usata, dovevo accettare progetti che non mi facevano crescere".

Cambiato agente (oggi ha la stessa della Bellucci), cambiate le prospettive. Nel film di Sorrentino interpreta la donna "ideale", l’incarnazione della giovinezza. Evidente soprattutto nella memorabile scena in piscina in cui appare completamente nuda. "Non mi sono mai spogliata in quel modo, ma mi piace molto come Sorrentino ha usato il mio corpo. E poi sarà il ricordo anche della mia di giovinezza, tra qualche anno non potrò più fare una cosa del genere!".

La bellezza, lo ammette, l'ha aiutata, eccome. "Mi ha portata fino a Cannes, e prima ancora nel mondo della moda, quindi le sono riconoscente. Ma non è al primo posto. Vengo da una famiglia con stipendi minimi, ma che è felice con cose semplici. Dopo aver visto Youth spero il messaggio sia chiaro: la lezione è abbracciare i propri genitori e i propri cari, dargli tutto ciò che puoi dare, perché non sai cosa porti la vita".

Sua madre ha voluto che ci fosse bellezza, nella sua educazione. "A Slatina, la nostra città, ho frequentato una scuola d’arte per sette anni, ho studiato danza classica, ho un diploma e potrei insegnarla. Amo i bambini, mi ci vedo a lavorare con loro. Se vorrei un figlio? Dopo tutti i viaggi ad Haiti, a Nairobi, a Rio, e tutti gli orfanotrofi visitati, ho il desiderio di adottare, farne uno mio mi sembra un atto di egoismo".

Nota per le sue relazioni sentimentali con assi come Gerard Butler e Michael Fassbender, le spiega così: "Non nego che siccome mi piace questo mondo, mi attraggono uomini bravi e belli che fanno questo mestiere. Da Gerard e Michael ho imparato molto, ma da più di un anno sono sola, e questa pausa mi ha chiarito le idee. Mi sono annullata per gli uomini... è ereditario... mia madre ha fatto lo stesso.
Ma ora voglio concentrarmi sul lavoro: sarò su due set americani di cui una commedia romantica da protagonista diretta da Barry Monroe (l’altro set è quello di Zoolander2). Presto tornerò su un set italiano, con una parte in dialetto. Devo studiare 60 pagine e sarà impegnativo... non ho tempo per gli uomini…".




© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Youth - La Giovinezza di Paolo Sorrentino: il teaser trailer

Atmosfere evocative, immagini ricercate... Si svela il film del regista premio Oscar. Arriverà al cinema dal 20 maggio

Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino: splendida Rachel Weisz - Video in anteprima

L'Italia cala il terzo asso. Il film debutta al Festival di Cannes per arrivare direttamente al cinema

"Youth - La giovinezza" di Paolo Sorrentino: 5 cose da sapere

Presentato al Festival di Cannes ecco tema, cast, protagonisti di un film che parla di "tempo" tra vecchiaia e giovinezza e che farà discutere

Commenti