È morta Lauren Bacall: 10 foto per ricordarla

Un ictus ha stroncato l'icona di Hollywood a 89 anni. Moglie di Humphrey Bogart, memorabili le sue interpretazioni in Come 
sposare un milionario e Assassinio 
sull'Orient Express

Redazione

-
 

Una meravigliosa icona di Hollywood. È morta oggi Lauren Bacall e il mondo del cinema piange il suo secondo lutto in soli due giorni. A poche ore dal suicidio di Robin Williams, muore anche l'attrice, una delle ultime dive hollywoodiane in vita. Moglie di Humphrey Bogart, Lauren Bacall si è spenta a New York, nella sua abitazione all'età di 89 anni. Un ictus l'ha stroncata.

A confermare
la sua morte è stata la famiglia di Bogart con un messaggio su
 Twitter: ''È con profondo dolore, ma anche con la gratitudine 
per la sua vita incredibile, che confermiamo la morte di Lauren
 Bacall''.


 

Nata a New York il 16 settembre del 1924, vero nome Betty Joan Perske, Lauren Bacall ha iniziato a calcare le scene di Broadway e ha posato per la rivista Harper's Bazaar: le foto furono notate dalla moglie del regista Howard Hawk, che così la chiamò per un provino e la reclutò. Aveva 19 anni quando debuttò sul grande schermo, in "Avere e non avere" diretto appunto da Hawk nel 1944. Solo nel 1990, dopo una lunga carriera, giunse la prima nomination all'Oscar, come miglior attrice non protagonista per il ruolo della madre dominatrice di Barbra Streisand in "The Mirror Has Two Faces". Vinse poi il Golden Globe e vari premi, tra i quali il Tony e solo nel 2009 l'Academy le conferì l'Oscar, alla carriera.

Fra le sue memorabili interpretazioni c'è "Come 
sposare un milionario" con Marylin Monroe e "Assassinio 
sull'Orient Express". La sua prima
 apparizione sul grande schermo, in ogni caso, è stata accanto a Bogart e fu subito amore. I due si sono sposati nel 1945 fino a quando l'attore è mancato. Oltre che in "Acque del Sud" i due hanno recitato insieme anche nel cult del 1946 "Il grande sonno", ancora di Howard Hawks, in "La fuga" di Delmer Daves nel 1947 e in "L'isola di corallo" di John Huston nel 1949.

Lauren Bacall è apparsa in oltre 40 film, firmati da registi come Michael Curtiz, Vincente Minnelli, Jean Negulescu, Sidney Lumet, Bon Siegel, Robert Altman. Sempre pronta a mettersi in gioco, recitò anche sotto la direzione del filosofo francese Bernard Henry Levy in "Le jour et la nuit" accanto ad Alain Delon, prestò la sua inconfondibile voce profonda e sensuale al mago giapponese dei cartoni animati Hayaio Myazaki per "Il castello errante di Howl", e girò due due suoi ultimi film con il dissacrante regista olandese Lars Von Trier, nel 2003 "Dogville" e nel 2005 "Mandarlay". La sua uscita di scena nel 2012 con "The forger" di Lawrence Roeck.

© Riproduzione Riservata

Commenti