Cinema

Kevin Spacey costringe Ridley Scott a rigirare il suo film

Le accuse di molestie sessuali travolgono l'attore, cacciato da "Tutti i soldi del mondo" e sostituito con Christopher Plummer

Kevin Spacey

Simona Santoni

-

Gli americani sono favolosi: moralisti e bacchettoni come pochi, se sgarri, per lo meno, negli States la paghi. Lo sa bene l'attore Kevin Spacey che, accusato di molestie sessuali, in men che non si dica si è visto messo alla porta dalla serie tv House of Cards, prima, quindi dal nuovo film di Ridley Scott.

Prima ancora aveva sperimentato la celere giustizia made in Usa il produttore cinematografico Harvey Weinstein, cacciato - dopo le accuse di abusi sessuali - dalla sua stessa azienda. 

Ecco cosa è successo al "solito sospetto" Kevin Spacey. 

Cosa è successo

Nell'ottobre 2017 l'attore Anthony Rapp ha scoperchiato la polveriera: ha rivelato di aver ricevuto molestie sessuali, quando era appena quattordicenne, da Kevin Spacey, che ha quindi chiesto pubblicamente scusa, confessando la sua omosessualità. A questa prima accusa ne sono seguite altre, a pioggia, molte giunte da membri della troupe di House of Cards, la serie tv di cui Spacey è protagonista. 

La produzione di House of Cards ha presto annunciato la chiusura della serie. Ora anche la produzione del nuovo film di Ridley Scott e lo stesso Scott lo allontanano dal set. Via! Sostituito. Il suo ruolo è stato ridisegnato e riassegnato.

Quale è il film da cui Kevin Spacey è stato cacciato

Il film da cui Spacey è stato cacciato è Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott. Tratto dal romanzo Painfully Rich (1995) di John Pearson, il film racconta un fatto di cronaca nera degli anni '70: il sequestro, avvenuto a Roma nel 1973, di John Paul Getty III, nipote di quello che all'epoca era l'uomo più ricco del mondo. 

Kevin Spacey, famoso per ruoli torbidi ed enigmatici in cult come American beauty e I soliti sospetti, avrebbe dovuto interpretare il milionario John Paul Getty. Dopo lo scandalo in cui è piombato, però, gli è stata tolta la parte, nonostante le riprese fossero già fatte e finite. Al suo posto è stato scritturato Christopher Plummer.

Quali sono le scene da girare di nuovo

Il film Tutti i soldi del mondo era già stato girato e completato. Nonostante questo, regista e produttori hanno deciso di rimuovere Kevin Spacey e di ricostruire il suo ruolo in seguito alle accuse di molestie di cui si è macchiato l'attore.

La Sony ha ritirato il film dall'AFI Fest, che si svolgerà il 16 novembre, mentre ne ha confermato l'uscita per il 22 dicembre.

Spacey, secondo Variety, ha girato le sue sequenze in circa due settimane, e in molte di queste compare solo. Nelle nuove riprese saranno coinvolti anche Mark Wahlberg e Michelle Williams, che nel film interpretano rispettivamente l'ex agente della Cia Fletcher Chase e Abigail Harris, madre del ragazzo rapito. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ritratto di Ridley Scott: l'apoteosi del cinema mutante

Da "I duellanti" ad “Alien: Covenant": generi, sperimentazioni, fughe visionarie e opere monumentali tra la cura ossessiva dell'immagine e il suo rinnovamento

The Counselor – Il procuratore di Ridley Scott, le 10 battute più belle

La sceneggiatura dello scrittore Cormac McCarthy trasforma criminali senza scrupoli in moderni filosofi dalla gran parlantina

Sopravvissuto - The Martian, l'avventura rossa di Matt Damon: 5 cose da sapere

Ridley Scott ci porta su Marte. Non mira alla magnificenza ma alla plausibilità. Con senso dell'umorismo e a ritmo di disco music

Commenti